Conti correnti: Eurograbber nuova minaccia

Pubblicato da: MatteoT - il: 18-12-2012 12:00 Aggiornato il: 17-12-2012 22:54

Oggi torniamo ad occuparci delle frodi che colpiscono il mondo dei pagamenti facendo un esplicito riferimento ad Eurograbber; si tratta di un virus informatico capace di infettare, contestualmente, pc e cellulare. Per proteggere il conto è sufficiente attenzione e buonsenso.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Già molti utenti italiani, spagnoli, tedeschi ed olandesi hanno conosciuto Eurograbber. Il danno complessivo, fino ad ora stimato, è pari a 36 milioni di euro. La caratteristica di questo temuto virus è quella d’infiltrarsi con agilità dal computer di casa al cellulare, puntando ai sistemi di online banking.

Una volta carpiti i codici di verifica utilizzati per autenticare la connessione fra computer e cellulare, questo trojan horse può aprire delle “sessioni ombra” e trasferire su altri conti correnti bancari somme di importo variabile fra 500 euro e 250 mila euro.

Al momento le istituzioni bancarie che sono cadute nella trappola dell’Eurograbber sono circa una trentina. Questi numeri hanno valso al virus il primato di aver compiuto la seconda maggior frode bancaria dell’anno. Per diffondersi nel nostro Paese, Eurograbber si è servito di una variante del trojan “Zitmo”, conosciuto anche come “Zeus”, specializzato proprio nell’attacco di telefoni cellulari.

Al momento non si può affermare con certezza che un cellulare sia più sicuro di altri; il campanello d’allarme, però, arriverebbe all’atto dell’invito proveniente da un sito di dubbia identità ad aggiornare il software per l’online banking, dal quale vengono amministrati conti correnti online o conti depositi.

Quando la vittima apre il link cliccandoci sopra, il trojan s’installa automaticamente sul cellulare e carpisce i dati sensibili dell’utente. Per tutelarsi dal rischio infezione, il consiglio è quello di aggiornare periodicamente computer e cellulare, ma solo tramite fonti ufficiali. In caso contrario, il rischio è di vedersi “prosciugare” il conto corrente da hacker malintenzionati.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.