Fondi comuni di investimento: cedola pagata come i bond

Pubblicato da: MatteoT - il: 27-12-2012 21:24

I fondi comuni di investimento iniziano a staccare cedole periodiche come fanno già le obbligazioni. E’ questa la formula che i collocatori di prodotti di risparmio gestito stanno realizzando per riavvicinarsi ai consumatori.

L’idea si è rivelata vincente e ha contribuito in buona parte alla raccolta delle società di gestione del risparmio in Italia, tornata positiva per 1,4 miliardi nel terzo trimestre del 2012, dopo anni di fuga dei capitali.

I fondi a cedola sono più appetibili ai consumatori per diversi motivi; innanzitutto è previsto un periodo di collocamento – dove si raccolgono le sottoscrizioni – , vediamo poi la presenza di una data di partenza, di una scadenza predeterminata – di 3/5/7 anni -. Il grande appeal, però, è rappresentato dal pagamento di interessi – generalmente semestrali – proprio come avviene con i Btp o i Cct.

Il vantaggio che hanno i fondi comuni di investimento è una maggiore diversificazione rispetto alle obbligazioni; è bene notare che i parametri classici di rischio sono stati completamente stravolti dalla crisi finanziaria e, quindi, non è più detto che un titolo governativo sia sicuro al 100%.

Chiudiamo ricordando che le informazioni chiave di un fondo, come l’obiettivo di rendimento ed il profilo di rischio, lo si possono trovare nel Kiid (Key Investor Information Document); il grado di rischio, ad esempio, viene semplificato da un numero che oscilla tra 1 e 7.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
eToro
eToro OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
ITRADER
ITRADER OpinioniConto demo
DUKASCOPY EUROPE
DUKASCOPY EUROPE OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com