Istat: in aumento i depositi bancari

Pubblicato da: MatteoT - il: 10-01-2013 19:10 Aggiornato il: 10-01-2013 18:13

In un periodo come questo appare in controtendenza il dato che vi stiamo per riportare, che però è riferito al termine del 2011 e, quindi, da prendere con le molle in riferimento all’attualità. I depositi bancari, a dicembre 2011, hanno superato i 1.142 euro, facendo registrare un + 24,7% rispetto al termine del 2010.

E’ l’Istat a pubblicare questa statistica mostrando che questi depositi sono per 2/3 di proprietà delle famiglie, per il 14,9% appartengono a società non finanziarie, il 3,7% ad amministrazioni pubbliche e il 9% a società finanziarie – etc. etc.

I depositi bancari sono suddivisi in più di 33.000 sportelli bancari, per una media di 5,5 ogni 10.000 abitanti. Con una distribuzione media per regione poco omogenea, visto che il Trentino-Alto Adige ha una media di 9,3 sportelli per diecimila abitanti, e quello più basso della Calabria 2,6 sportelli per diecimila abitanti.

La raccolta premi complessiva del comparto assicurativo è stata nel 2010 pari a 125 miliardi 720 milioni di euro – 90 miliardi 114 milioni riguardano il ramo vita e 35 miliardi e rotti quello danni.

Come si evince dai numeri, il peso del settore vita è molto più elevato di quello del settore danni – ovvero 71,7 contro il 28,3%. E il ramo vita è in crescita dell’11,1% contro una raccolta danni in diminuzione del 2,9%.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di Trading Voto Recensione Sito Web
eToro
eToro Opinioni Conto demo
Markets
Markets Opinioni Conto demo
24Option
24Option Opinioni Conto demo
ITRADER
ITRADER Opinioni Conto demo
XTB
XTB Opinioni Conto demo
* Your capital is at risk (CFD service)

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com