I rendimenti di Btp e Bund: vediamo il confronto

Pubblicato da: MatteoT - il: 11-01-2013 18:50

Nella giornata di ieri, per la prima volta da diversi mesi, abbiamo avuto un rendimento dei Bot italiani annuali inferiore all’1%. Questa situazione, assolutamente positiva se si pensa ai rendimenti astronomici di dodici mesi fa, non si verificava in Italia dal lontano gennaio 2010, praticamente da tre anni.

Le ragioni di questa improvvisa fiducia? Innanzitutto l’ingente liquidità che ha immesso la Banca Centrale Europea nel mercato che, a sua volta, si è stabilizzato e normalizzato eliminando la speculazione che, nel novembre del 2011, aveva portato l’Italia sull’orlo del baratro e lo spread anche oltre i 600 punti base.

La settimana che si sta concludendo oggi, sul fronte obbligazionario, ha visto molte aste a breve termine nell’Eurozona. Oltre all’Italia, che ha collocato sul mercato 8,5 miliardi di euro, le abbiamo viste anche in Germania, Francia, Olanda, Belgio e Grecia. In totale si sono raggiunti i 30 miliardi di euro.

La differenza significativa rispetto al 2010 è che mentre allora l’Italia si finanziava allo 0,79% e la Germania pagava lo 0,62%, oggi paesi come Germania, Francia, Belgio e Olanda pagano tassi negativi o quasi nulli.

I Bubill tedeschi a sei mesi, infatti, hanno un tasso negativo: – 0,0091%. La Francia, invece, paga lo 0% per indebitarsi e lo 0,035% per i suoi titoli pubblici annuali. Dalla parte opposta c’è la Grecia, che paga il 4,30% sui titoli semestrali.

Il quadro che si sta delineando, quindi, appare positivo. Non resta che attendere le elezioni che si svolgeranno in Italia a fine febbraio 2013. Lì si potrebbe generare ancora un pò di incertezza sul nostro Paese, destinata però a finire presto.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com