Lo Scec: che successo per la valuta alternativa italiana

Pubblicato da: MatteoT - il: 29-01-2013 23:40

Di monete paralleli abbiamo iniziato a parlare nelle scorse settimane proponendo il caso di L’Aquila e Bergamo. In pochi sanno che, nel Belpaese, una di quelle più note è lo Scec. L’acronimo sta ad indicare la Solidarietà che Cammina. Già il nome risulta essere abbastanza eloquente per comprendere gli obiettivi della moneta.

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

L’emissione della stessa e la sua distribuzione avvengono in maniera gratuita da parte dell’Associazione Arcipelago Sces, anche se quest’ultima ha voluto precisare che non si tratta di una valuta vera e propria. In effetti, si dovrebbe parlare più propriamente di buoni locali, una sorta di accordo tra i cittadini, le imprese, i professionisti e gli enti locali, in modo da supportare e agevolare lo scambio di beni e servizi, riducendo il prezzo finale.

L’utilizzo dello Scec ha raggiunto interessanti livelli: viene usato da 15.000 persone e da 3.000 esercizio commerciali. La pratica, diffusasi a livello internazionale, vede già degli altri esempi: Bristol con una propria sterlina ed il Brasile con alcune monete specifiche e collaterali.

Lo Scec si è diffuso soprattutto a Napoli, tanto è vero che nella città partenopea e nella sua intera provincia si possono contare al giorno d’oggi quattrocento commercianti che hanno aderito; se si guarda, poi, a Roma, si scopre che un intero Municipio, il IV per la precisione, ha approvato in via ufficiale questo progetto, con le strutture che sono attrezzate sia per la distribuzione che per la relativa assistenza.

Il sistema è semplice da spiegare. Quando ci si iscrive all’associazione si ricevono cento Scec: gli accettatori che sono iscritti (commercianti, artigiani e professionisti) indicano in modo del tutto libero qual è la percentuale effettiva di accettazione dei buoni, la quale è di solito compresa tra un minimo del 5% e un massimo del 30%.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Turbo24, i primi certificati turbo quotati H24 al mondo, barrier, vanilla options e CFD...

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Plus 500

Reagisci alla volatilità dei mercati

 

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

 

Non perdere la tua prossima opportunità:

• Negozia sui mercati con spread stretti
• Ottieni il controllo impostando avvisi sui prezzi e strumenti di gestione dei rischi
• Senza commissioni
• Fai trading di CFD su Azioni, Indici, Forex e Criptovalute

 

Acquisisci il controllo

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:
• Stop Limit / Stop Loss / Trailing Stop
• Stop garantito
• Notifiche push e via email GRATUITE sugli eventi di mercato
• Allarmi sui movimenti di prezzo, % di cambio e opinioni dei trader