Cipro ci prova: casinò e tassazione favorevole per le imprese

Pubblicato da: MatteoT - il: 02-04-2013 16:02

Sembra strano dirlo, ma per Cipro ci sono delle buone notizie. La Troika, ossia l’unione di Bce, Ue e Fmi, ha concesso all’isola del Mediterraneo un anno in più per riuscire a centrare gli obiettivi di bilancio che prevedono un tarket del 4% di surplus. Il termine ultimo, così facendo, è stato spostato al 2017.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Economia

Il portavoce del Governo ha inoltre affermato che Cipro si sta sforzando nell’intento di concedere l’accesso alle imprese sul 40% dei depositi eccedenti i 100.000€. Nel frattempo la Bank of Cyprus ha cessato le operazioni in Romania e ha venduto le proprie attività in Grecia alla Piraeus Bank.

Mosca, nel frattempo, comunica di non voler aiutare in alcun modo i propri correntisti che hanno depositato denaro presso Cipro. I russi che possiedono più di 100 mila euro all’interno della banche cipriote, quindi, dovranno rassegnarsi ad una perdita del 60% della quota eccedente tale livello. Il governo di Mosca ritiene che una grande parte dei 19 miliardi di euro depositati presso le banche cipriote sia di provenienza russa.

Il Governo cipriota, poi, dopo i provvedimenti emanati volti a contenere la feroce crisi sull’isola, ha dato attuazione ad un pacchetto di crescita che prevederebbe 12 punti utili per rilanciare l’economia dell’isola mediterranea.

Tra questi troviamo l’apertura dei casinò e dei giochi d’azzardo, ottimi per riciclare denaro, ed un piano di esenzioni fiscali per le imprese che decideranno di reinvestire i propri utili all’interno dell’economia cipriota.

Questi due punti fanno pensare al Principato di Monaco, il piccolo Stato famoso per i casinò e per il lussuosissimo stile di vita: le imprese monegasche sono soggette ad un’imposta sui profitti del 33,3% nel caso in cui oltre il 25% del giro d’affari sia realizzato al di fuori del Principato, in caso contrario le imprese non sono soggette ad alcun tipo di tassazione.

Non a caso anche Monaco, proprio negli ultimi anni, è nel mirino dei ricchi russi in cerca di sole, mare e una buona lavatrice per il proprio denaro.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Investimenti

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di  trading >>

Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP.

Unisciti alla rivoluzione del social trading di AvaTrade >>

Copia automaticamente gli investimenti dei trader piu’ esperti con  DupliTrade.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Su ogni nuovo account AvaTrade verrà accreditato $100.000 in un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.