Bce: taglio tassi sempre più vicino

Pubblicato da: MatteoT - il: 19-04-2013 15:40

All”orizzonte si profila sempre di più un possibile taglio dei tassi per la Bce. L’istituto di Francoforte, guidato da Draghi, ha esplicitato il parere che esiste la possibilità di un taglio dei tassi di interesse di riferimento dell’Eurozona; il taglio sembra ormai alle porte e l’ipotesi, questa volta, è veramente concreta.

Economia 2

Il taglio ai tassi di interesse, da parte della Banca centrale europea, si dovrebbe concretizzare se le situazioni economiche lo consentono, come detto da Jens Weidmann durant eun’intervista al Wall Street Journal. Gli effetti sulla moneta unica europea sono stati subito visibili: ribasso dell’1%.

Nell’Eurozona si è sempre stati incerti riguardo alla possibilità di un taglio perché, sebbene accennato, non sembrava che questo fosse la priorità. Spiega Mitul Kotecha di Credit Agricole: “Ora che sono loro [i funzionari BCE] a parlarne, questo ci suggerisce c’è che anche un certo senso di urgenza.”

Ma cosa è cambiato rispetto all’ultimo meeting di aprile? Allora la Bce aveva lasciato il proprio riferimento invariato allo 0,75%, minimo storico; il motivo era chiaro: l’istituto di Francoforte aveva previsto un timido miglioramento dell’economia europea, cosa che invece non sembra ancora essere all’orizzonte.

Gli ultimi numeri dell’Eurozona, infatti, sono tutt’altro che positivi: martedì lo ZEW tedesco, misuratore del sentiment economico per l’Eurozona, è sceso a marzo 2013 al di sotto dell’atteso 24,9 ed al 33,4 di febbraio 2013. Anche la produzione di auto, pubblicata nella giornata mercoledì, ha dato esiti negativi: calo di oltre il 10%.

Non solo, anche la crescita economica per la Germania è stata rivista al ribasso per il 2013: dall’1% previsto ad ottobre, si è passati allo 0.8%. “L’economia europea non è fuori dai guai, per la BCE è fondamentale mantenere aperta ogni possibilità in questo momento, soprattutto se c’è preoccupazione per il rallentamento economico della Germania,” spiega Vishnu Varathan della Mizuho Corporate Bank che incide: “basta guardare ai dati sulle vendite automobilistiche nel primo trimestre: numeri abissali.”

Secondo gli analisti, risultano essere particolarmente importanti i commenti da Jens Weidmann, considerato come tra i più influenti e duri del Consiglio BCE, nonché rappresentante dell’economia più grande dell’Eurozona. Richard Jerram, Bank of Singapore, spiega: “Weidmann dice qualcosa di molto importante perché proviene dalla Bundesbank (banca centrale tedesca) e se anche lui si prepara per un taglio, allora è probabile che ciò accada: ecco perché il mercato reagisce così.”

Tra maggio e giugno, quindi, potrebbe avvenire il taglio della Bce. La settimana in corso, sui mercati, appare abbastanza volatile sulle valute, mentre abbiamo assistito al crollo dell’oro ed a dati più deboli del previsto in Usa e Cina. Il tutto, quindi, sembra posticipare l’idea di una ripresa economica mondiale.

Inoltre, l’ex membro del comitato esecutivo BCE, Lorenzo Bini Smaghi, ha riferito alla stampa che la banca centrale dovrebbe trovare il modo di frenare i guadagni dell’euro. “I commenti di Smaghi mettono sotto pressione l’Euro” commenta Kotecha (Credit Agricole). “L’euro ha beneficiato della stabilità dei mercati obbligazionari delle zone periferiche, ma le prospettive sono sofferenti sia per la crescita, sia per le nuove politiche BCE”.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com