Analisi giornaliera valute 20 aprile 2013

Pubblicato da: MatteoT - il: 20-04-2013 14:25 Aggiornato il: 04-08-2015 15:21

La settimana del Forex si è chiusa alle 23.00 di venerdì 19 aprile; come si sono comportate le principali valute mondiali? Quali sono stati i market mover che hanno veicolizzato maggiormente l’andamento dei corsi durante i giorni scorsi? Pochi, a dire la verità, sono stati gli avvenimenti in grado di monopolizzare l’attenzione. Forse ci sono riuscite solamente il meeting della Bce ed il G20 di Washington, oltre a qualche dato europeo (Zew tedesco) ed americano al di sotto delle attese.

analisi tecnica 2

La notizia principale, in realtà, è arrivata solamente nella tarda serata di ieri, quando Fitch ha comunicato di aver declassato il Regno Unito che, così facendo, perde la tripla A ed arriva ad un rating di AA+. Il Cable ha reagito in negativo, dopo dei guadagni inizianli e dopo essere stato messo sotto pressione nelle ore successive.

La prossima area di supporto psicologica è in area 1,5200 e, subito dopo, 1,5188. La coppia GBP/USD viene scambiata poche pip al di sopra di 1,524. ll downgrade, spiega una nota, riflette la debolezza economica e fiscale del paese e le previsioni di un incremento del debito e del deficit del Paese. Per la prossima settimana facciamo attenzione ai dati fondamentali prima di entrare a mercato. C’è il concreto rischio di ulteriori ribassi.

Veniamo ora alla major più scambiata nel mercato delle valute, ossia la coppia Euro/Dollaro americano; l’andamento è stato incerto e laterale; la moneta unica europea è salita fino a quota 1,3200, ma subito dopo ha virato al ribasso scendendo, in pochissime ore, al valore di 1,3050. Da lì è iniziato un ritracciamento che ha condotto l’euro a chiudere in positivo. Nella prossima settimana attenzione ai dati provenienti da Europa ed Usa, soprattutto verso l’indice della fiducia dei consumatori europei e le vendite di abitazioni esistenti in Usa.

Il dollaro, poi, è salito molto verso lo Yen giapponese chiudendo a 99,53. Siamo nuovamente di fronte al test dell’importantissima resistenza, storica oltre che psicologica, in area 100,00. Solamente la violazione di quest’area chiave dei prezzi, che potrebbe già avvenire lunedì, darebbe vita ad un’ulteriore salita della valuta nipponica.

Chiudiamo con l’euro che, nei confronti della sterlina inglese, ha vissuto una settimana contrastata e volatile, riuscendo comunque a chiudere in leggera salita, anche se sotto il massimo a 0,8637. Durante la prossima settimana, anche in virtù del declassamento del Regno Unito da parte di Fitch, potremmo attenderci una salita ulteriore della valuta unica europea.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com