Grecia di nuovo nel caos: scoperti nuovi “buchi finanziari”

Pubblicato da: MatteoT - il: 21-06-2013 17:30 Aggiornato il: 21-06-2013 15:34

Dopo qualche notizia positiva proveniente dall’economia e dai fondamentali del Paese, torna la burrasca su Atene e la Grecia. Il Financial Times scrive che il Fondo monetario internazionale avrebbe minacciato di sospendere da luglio 2013 la sua partecipazione al salvataggio del paese ellenico se i governi europei non si impegnano ad aggiungere altri 3-4 miliardi di euro necessari per completare il finanziamento dei complessivi 172 miliardi.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Europa

Da parte sua, però, il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha dichiarato che “non c’è nessun buco finanziario nel piano di aiuti alla Grecia”, che è coperto per un altro anno, ma è importante che la troika concluda la sua valutazione dell’andamento del programma di aiuti entro i primi di luglio per sbloccare le nuove tranche di aiuti come previsto.

Un appello alla responsabilità è venuto da Olli Rehn, commissario Ue agli affari economici, il quale ha invitato Atene a ritrovare la stabilità politica necessaria per proseguire nella strada delle riforme indispensabili affinché il programma di aiuti possa proseguire.

Proprio in Grecia, però, sembra profilarsi una nuova crisi di governo: Antonis Samaras potrebbe infatti perdere a breve l’appoggio del piccolo partito Sinistra democratica che minaccia di ritirare i suoi ministri dopo il fallimento delle trattative per evitare la chiusura della tv pubblica Ert.

Samaras ha fatto sapere ieri che andrà avanti anche senza l’appoggio di Sinistra democratica. Tuttavia una defezione del piccolo partito darà alla coalizione del premier, costituita dal suo partito Nuova democrazia e dai socialisti del Pasok, una maggioranza risicata di tre voti, con 153 parlamentari su un totale di 300.

In questo contesto, il decennale della Grecia torna nuovamente al 10,56% ed è in salita così come quello del Btp italiano che arriva al 4,57% con uno spread ormai quasi a quota 300 punti base.

Lo spread tra Btp e Bund è salito ieri ai massimi da fine aprile. Con la tornata di asta italiane della prossima settimana e l’incertezza tra gli investitori circa il possibile impatto che i rendimenti più alti sui Bund e sui Treasury potranno avere sulla periferia dell’area euro, non può essere esclusa nuova debolezza nel breve termine”, affermano i fixed income strategist di Unicredit.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?