Russia: sei titoli che rendono fino al 64%

Pubblicato da: MatteoT - il: 29-06-2013 7:00 Aggiornato il: 11-07-2014 10:53

Il mercato russo scambia con un rapporto medio tra prezzi delle azioni e utili per azione di 4,4, a sconto rispetto alla media degli altri listini emergenti. Secondo gli specialisti di Morgan Stanley ci sono valide occasioni da cogliere in una strategia di investimento di medio-lungo periodo. Ecco i titoli che a loro parere hanno un potenziale di crescita fino al 64%.

Euro/dollaro

1) Lukoil. Il colosso petrolifero, che capitalizza 33,47 miliardi di euro, viene scambiato con un p/e (prezzo/utile) 2014 di 4,8, contro una media della società russe del settore di 5,1, e merita un prezzo obiettivo di 75 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 29%. Negli ultimi tre mesi il titolo ha accusato un calo del 7%. Il rendimento della cedola 2014 è elevato (5,7%).

2) Magnit. Il gruppo specializzato nella distribuzione alimentare, che capitalizza 19,83 miliardi di euro, viene scambiato con un p/e (prezzo/utile) 2014 di 22,1, contro una media settoriale di 23, e merita un prezzo obiettivo di 61 dollari, che implica un potenziale di crescita del 9%. Negli ultimi tre mesi il titolo ha registrato un rialzo del 26%. Il rendimento della cedola 2014 è basso (1,8%).

3) MegaFon. La società di telefonia cellulare, che capitalizza 13,56 miliardi di euro, viene scambiata con un p/e (prezzo/utile) 2014 di 4,8 contro una media della società russe del settore intorno a 6, e merita un prezzo obiettivo di 35 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 10%. Negli ultimi tre mesi il titolo è salito del 7%. Il rendimento della cedola 2014 è elevato (7%).

4) Polymetal international. Il gruppo aurifero, che capitalizza 2,74 miliardi di euro, viene scambiato con un p/e (prezzo/utile) 2013 di 5,4, con uno sconto del 19% rispetto a Plyus gold, e merita un prezzo obiettivo di 870 p, che implica un potenziale di crescita del 42%. Negli ultimi tre mesi il titolo ha registrato un calo del 28%. Il rendimento della cedola 2014 è 2,7%.

5) Sberbank. Il gruppo bancario, che capitalizza 47,49 miliardi di euro, viene scambiato con uno sconto del 30% rispetto ai concorrenti dei mercati emergenti e merita un prezzo obiettivo di 5 dollari, che implica un potenziale di rialzo del 64%. Negli ultimi tre mesi il titolo ha registrato calo del 9%. Il rendimento della cedola 2014 è 4%.

6) Yandex. Il gruppo sarà, secondo gli esperti, uno dei maggiori beneficiari della crescita dell’eCommerce in Russia. Il titolo, che capitalizza 6,84 miliardi di euro, viene scambiato con un rapporto ev/ebitda (valore d’impresa/reddito operativo lordo) 2014 di 10,8, contro 11,2 di Baidu. Il prezzo obiettivo di 36 dollari implica un potenziale di rialzo del 33%. Negli ultimi tre mesi il titolo ha registrato una crescita del 21%.

Fonte: milanofinanza.it

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com