Tutto quello che devi sapere sul denaro e che a scuola non ti insegneranno mai

Pubblicato da: Luca M. - il: 23-03-2015 15:20

La crisi finanziaria che ha colpito l’equilibrio mondiale, sembra stia volgendo finalmente al termine. Durata per più di dieci anni, la crisi ha di fatto modificato le classi sociali: eliminando il ceto medio e acutizzando la differenza tra i ricchi e i poveri.

alfiobardolla

Sono in molti quelli che si sono trovati in gravissime difficoltà economiche e, non è un caso, la maggior parte di queste persone hanno continuato a credere nel classico credo del Novecento: studio e istruzione, ricerca di un lavoro fisso e acquisto di casa di proprietà. Questa strategia si è dimostrata in molti casi fallimentare, soprattutto perché anacronistica: è oggettivamente vero che il mondo viaggi a velocità completamente differenti rispetto a quelle dello scorso secolo.

Risulta quindi necessario, vitale, adattarsi alle nuove dinamiche che dettano la vita quotidiana e, in questo processo, è importante affidarsi a una valida guida.
Potrebbe essere questo il motivo per cui sempre più persone seguono i consigli di Alfio Bardolla, aderendo ai suoi corsi e leggendo i suoi libri. La storia di Bardolla parte da umili origini e, paradossalmente, è grazie ad un fallimento (il pignoramento della casa dei propri genitori) che ha costruito il suo successo e la sua ricchezza, raggiungendo la cosiddetta Libertà Finanziaria.

L’imprenditore ha quindi deciso di condividere con il suo pubblico il suo modello finanziario personale pubblicando “Tutto quello che devi sapere sul denaro e che a scuola non ti insegneranno mai”, una collana che contiene tutti i principi e i consigli da seguire per raggiungere la Libertà Finanziaria.
Il primo volume spiega le differenze tra “ricchi” e “poveri”, scardinando la classica definizione di “benestante” e ponendo al lettore degli obiettivi da ben precisi da perseguire. È importante comprendere cosa sia la Libertà Finanziaria, finora citata: Bardolla la definisce tramite una formula che consiste nel generare almeno tre entrate automatiche che siano superiori alle uscite medie mensili. Le entrate automatiche sono composta da fonti di reddito non direttamente derivanti da lavoro orario, come ad esempio investimenti immobiliari, network marketing, partecipazioni in società, ecc.

L’autore descrive quindi un percorso che è in gran parte psicologico, e che può portare la persona a liberarsi da certi retaggi culturali “da povero” prima di passare alla spiegazione più specifica dei metodi per crearsi delle entrate automatiche.
L’opera di Bardolla è di sicuro una lettura più che interessante, un punto di vista decisamente alternativo che ha già cambiato il modo di vivere di molte persone, inoltre il primo volume è scaricabile qui http://bit.ly/1wLpcOF, gratuitamente: conviene quindi dare (e darsi) una possibilità.

Buzzoole

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com