Quali sono i conti protetti e sicuri e come avere il rimborso

Pubblicato da: Luca M. - il: 15-10-2008 2:03

Gli ultimi scossoni delle Borse hanno creato grande preoccupazione tra i risparmiatori sul grado di protezione dei soldi depositati in banca o investiti tramite un istituto di credito.

🥇 Non farti scappare questa opportunità, il tempismo è tutto. I mercati volatili forniscono un’ottima opportunità di guadagno quando tutti sono impegnati a vendere. ⭐  Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito su Avatrade >>
🥇 Non farti scappare questa opportunità, il tempismo è tutto. I mercati volatili forniscono un’ottima opportunità di guadagno quando tutti sono impegnati a vendere. ⭐  Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito su Avatrade >>

Ci si chiede quanto sono sicuri i nostri conti correnti? Sono garantiti dallo Stato

I depositi e i conti correnti sono protetti dal Fondo di tutela dei depositi. Un organismo interbancario che, in caso di ipotetico fallimento di un istituto di credito, risarcisce i depositanti fino a un massimo di 103.291,38 euro (l’equivalente di 200 milioni di vecchie lire). Dalla settimana scorsa, però, opera anche una sorta di garanzia statale. Nel caso, infatti, in cui il Fondo non fosse in grado di risarcire tutti i risparmiatori, perché ad esempio sono fallite più banche, o gli altri istituti non sono in grado di assicurare le somme necessarie per far fronte ai risarcimenti, interverrà direttamente lo Stato che rimborserà chi è rimasto scoperto sempre entro 103.000 euro. La garanzia copre conti correnti, depositi, anche in valuta straniera, e gli assegni circolari, come chiede Gavino.

Se su un conto corrente si hanno più di 103.000 euro, perché ad esempio è stato rimborsato un Bot o perché si sta per acquistare casa, per prudenza è opportuno ripartire il saldo su più banche. Magari utilizzando qualche deposito online per contenere le commissioni e pagare meno tasse (34 euro l’anno di imposta di bollo su ogni rapporto).

Se il conto è cointestato ognuno dei risparmiatori sarà coperto fino a 103.000 euro: il massimale in pratica diventa di 206.000 euro.

Se un investitore ha più conti nella stessa banca sarà garantito sulla somma totale depositata, sempre entro il tetto di 103.000 euro. Se, invece, si è così sfortunati da avere conti in due banche, ed entrambe falliscono, si avrà diritto alla copertura su tutti e due i rapporti (fino a 103.000 euro l’uno). Ma entro quanto tempo si potrà avere il rimborso? I primi 20.000 euro arriveranno entro tre mesi, il resto successivamente. Al Fondo aderiscono anche le banche che operano prevalentemente via Internet offrendo depositi ad alta remunerazione. I conti online, quindi, come chiesto da numerosi risparmiatori, hanno lo stesso grado di tutela di quelli tradizionali. Per accertarsene basta controllare il sito della banca o andare all’indirizzo www.fitd.it. La copertura del Fondo non riguarda gli investimenti che un risparmiatore ha fatto attraverso la sua banca: ad esempio l’acquisto di titoli di Stato o di azioni. Ma si può stare tranquilli. I titoli presenti nel dossier sono di proprietà del cliente, la banca ne è solo custode. In caso di fallimento del custode non si rischia nulla. E con i dovuti tempi tecnici questi titoli potranno essere trasferiti in un altro istituto.

Per quanto riguarda le garanzie di depositi, libretti e Buoni postali bisogna sapere che le Poste non aderiscono al Fondo, ma dato che sono al 100% una società pubblica — 65% di proprietà del Tesoro, 35% della Cassa depositi e prestiti — su questi prodotti tradizionali opera di fatto una garanzia statale. Non è così per altri strumenti come le obbligazioni strutturate e le index linked molto vendute allo sportello che presentano, quindi, un grado di rischio più elevato. Chi ha investito su questi prodotti deve consultare il sito www.poste.it per controllarne la quotazione. Infine bisogna sapere che le banche di credito cooperativo non aderiscono al Fondo ma hanno un proprio organismo di garanzia che protegge i conti fino a 103.000 euro. E questo fondo copre anche le obbligazioni emesse dalla stessa banca per altri 103.000 euro.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19