Investimenti nel 2019: le previsioni secondo Mati Greenspan di eToro

Pubblicato da: LorenzoB - il: 15-01-2019 9:49 Aggiornato il: 15-01-2019 18:17

Il senior market analyst di eToro, Mati Greenspan, ha pubblicato lo scorso 10 gennaio le sue previsioni sull’andamento dei mercati per il 2019, focalizzandosi in particolar modo sulle criptovalute, sulla politica monetaria che potrebbero intraprendere le banche centrali ed infine sulle azioni.

eToro conto demo gratuito ed illimitato

eToro conto demo gratuito ed illimitato

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Il mercato delle criptovalute

Mati Greenspan inizia la propria analisi parlando del mercato delle criptovalute. Sottolinea come il 2018 sia stato una maratona per gli asset digitali, infatti all’inizio il mercato delle crypto stava continuando ad accrescere i propri guadagni, mentre in seguito si è verificato un pullback, che è durato tutto l’anno, ridimensionando notevolmente il loro valore.

Il senior market analyst di eToro sostiene che non bisogna lasciarsi ingannare dal calo del mercato delle criptovalute, poiché esso nasconde dei lati positivi. In primo luogo l’interesse crescente da parte delle istituzioni sulle crypto e la conseguente ricerca di una certezza normativa nel mercato.

Secondo Greenspan il 2019 potrebbe essere un anno di maggiore integrazione fra il mercato crypto e quello tradizionale.

2019, l’anno della tokenizzazione

etoro-piattaforma di social trading

etoro-piattaforma di social trading adatta a trader principianti e non

Mati Greenspan spiega nel suo rapporto che uno dei problemi dei cryptoasset è stata proprio la scarsa comprensione del loro valore da parte degli investitori. Nel 2018 si è visto infatti un lento e costante declino del mercato crypto, salvo casi di volatilità.

Ciò ha portato alla diffusione delle cosiddette stablecoin. Esse fissano il prezzo di un token (gettone digitale) su una valuta reale (euro, dollaro, sterlina ecc). In questa maniera gli investitori possono essere più certi del valore reale del cryptoasset, proprio perché il valore della criptovaluta è legata a quello della valuta tradizionale.

Mati Greenspan sostiene nel 2019 il mercato si avvia verso una vera e propria tokenizzazione. Le stablecoin infatti sono di fatto valute fiat, ma con i vantaggi di una criptovaluta. Peraltro senza volatilità perché legate alla moneta fiat collegata.

L’analista di eToro crede che assisteremo nel 2019 a maggiori tipi di risorse finanziarie tokenizzate. ciò riguarderà le azioni, gli ETF, ma anche tutto ciò che ha un valore e che può essere rappresentato come un token digitale su una blockchain. Quest’ultima è in grado di rendere più agevole il trasferimento della proprietà online da una persona verso un’altra persona in modo immediato.

L’interesse delle istituzioni cresce

Mati Greenspan si aspetta un maggiore interesse delle istituzioni nel 2019 verso il mercato delle crypto. L’anno scorso ci sono state molte dichiarazioni in tal senso da parte dei fornitori di servizi finanziari. Quest’ultimi vorrebbero infatti erogare servizi crypto ai loro clienti, i quali hanno chiesto nel 2018 proprio di poter usufruire di servizi crypto. Per esempio uno di questi, Bakkt, ha raccolto 182 milioni di dollari da parte degli investitori istituzionali.

La grande finanza nel 2019 si concentrerà, secondo Greenspan, sugli scambi, ETF e custodia dei cryptoasset. Inoltre ci sarà un maggiore coinvolgimento di più mercati a termine e ulteriori strumenti commerciali collegati alle valute digitali.

Grazie all’ingresso degli investitori istituzionali ci sarà una maggiore attrazione di clienti desiderosi di accedere alle criptovalute alle condizioni e con un mezzo conosciuto.

Regolamentazione

Che-cosa-sono-le-criptovalute

Criptovalute

L’analista di eToro conclude la parte riguardante le criptovalute parlando della loro regolamentazione. La corsa del 2017 ha infatti attirato l’attenzione delle autorità di vigilanza di tutto il mondo, mentre i governi tentavano di proteggere gli investitori dalla volatilità del mercato.

Fino ad ora le authority hanno avuto grande difficoltà a comprendere il significato dei cryptoasset e di conseguenza di come debbano essere regolarizzati.

Greenspan sottolinea che si sta parlando di denaro telematico e programmabile per cui vengono inventate nuove applicazioni quotidianamente. Dunque la sfida per gli Stati è quella di comprendere come poter far parte di questa innovazione tecnologica, ma allo stesso tempo di come proteggere i propri cittadini.

La regolamentazione delle criptovalute potrebbe portare maggiore chiarezza agli investitori. Molto dipende dalla velocità con cui le authority agiranno.

Asset tradizionali

Il report di Greenspan passa ora agli asset tradizionali. Secondo lui il 2019 sarà interessante anche per questa tipologia di asset finanziari. Ci potrebbe essere infatti un possibile cambio della politica monetaria delle banche centrali e possibili smottamenti politici dovuti alla Brexit.

Politica monetaria

Fed

Federal Reserve

Mati Greespan parla a proposito delle banche centrali e spiega come queste nel 2018 hanno cercato di mantenere i propri importanti bilanci. Il decennio scorso molte banche centrali hanno affrontato un allentamento quantitativo, il quale non può essere cancellato in un mese, per questa ragione le banche centrali potrebbero rimanere sulla scena dei mercati finanziari nel 2019.

Gli investitori dovranno quindi prestare particolare attenzione alle decisioni di politica monetaria intraprese dalle banche centrali. Queste decisioni potrebbero infatti muovere i mercati.

Nel 2018 la Fed ha rafforzato la propria politica monetaria, ma l’ultimo annuncio della banca centrale americana ha spaventato gli investitori, dato che si pensava a un ammorbidimento della politica monetaria per via dell’attuale disfatta del mercato.

Nel caso in cui la Fed, prosegue Greenspan, dovesse decidere di proseguire con una politica monetaria restrittiva nel 2019, gli investitori dovrebbero prestare grande attenzione. Infatti la Fed dal 2009 al 2014 ha acquistato delle attività finanziarie e le sta attualmente scaricando, ciò potrebbe portare a una pressione negativa sui mercati finanziari.

Azioni

Secondo Mati Greenspan le azioni subiranno un inizio volatile nel 2019. Per almeno il primo trimestre la guerra commerciale fra Cina e Stati Uniti d’America sembrerà ancora plausibile, mentre in Europa il quadro non è certamente migliore.

La Brexit potrebbe alterare i mercati europei, i quali dovranno fare i conti anche con il rallentamento dell’economia spagnola, i disordini civili in Francia e la crisi del bilancio italiano.

Secondo l’analista di eToro questi problemi sono però di breve termine e potrebbero riguardare solo il primo semestre del 2019. Nella seconda metà dell’anno i mercati potrebbero tornare a crescere secondo Greenspan. Infatti nessuno all’inizio dell’anno scorso aveva previsto una guerra commerciale fra USA e Cina, dunque potrebbero esserci sorprese anche quest’anno, che oggi non possiamo sapere.

Probabilmente, prosegue Greenspan, gli investitori valuteranno in modo più rigoroso i titoli tecnologici. Nel 2018 è iniziato un percorso di riallineamento del valore delle azioni tecnologiche, oggi basato sul momentum e non sul valore sottostante. Nel 2019 si potrebbe proseguire questo percorso.

Conclusioni 

In conclusione Mati Greenspan spiega che l’inizio del 2019 potrebbe essere un buon momento per gli investitori per fare il punto delle loro posizioni finanziarie. Potrebbero considerare la loro ridistribuzione fra mercati e asset. In questa maniera gli investitori saranno in grado di affrontare meglio tutte le sorprese del 2019.

CONTO DEMO

Apri un conto eToro.com

Prova il trading Forex con eToro.com! Scopri il social trading e il copy trading aprendo un conto demo e copia i Popular Investor! Sceglie eToro.com e il social Trading!

Informazioni sull'autore

LorenzoB

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central