Dogecoin, la crypto nata per gioco

Pubblicato da: Luca M. - il: 11-11-2021 9:55

Il mondo della criptovaluta è estremamente informale e offre estrema libertà ai propri utenti: creare una nuova crypto, scambiarla o minarla non richiede il coinvolgimento di governi centrali o banche. Uno degli esempi più illuminanti da questo punto di vista è Dogecoin, la valuta digitale nata quasi per gioco ma che in realtà si sta rivelando la criptovaluta su cui investire nei prossimi mesi. Vediamo quindi di capire chi c’è dietro questa simpatica crypto e, soprattutto, cosa offre ai trader che decidono di investire.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Dogecoin appartiene alle crypto ispirate al tema dei cani, ed è nata proprio ispirandosi a una meme che ritraeva uno Shiba Inu, la razza canina tra le più simpatiche e accattivanti che esistano. L’intento dei fondatori di Dogecoin è stato proprio quello di sfidare con ironia le crypto “big” del settore, che portano con sé tutto un arsenale di serietà e compostezza, che incute quasi timore ai trader con poca esperienza. L’anno di fondazione di Dogecoin è il 2013, una data che può sembrare veramente vicina, ma non così tanto poi se si considera che il mondo della criptovaluta è stato lanciato poco tempo prima, nel 2009. Segno distintivo e quasi iconico quindi di Dogecoin è il muso dello Shiba Inu e la lettera D impressa sulla moneta.

Analisi e valore di Dogecoin

Appurato quindi che questa altcoin è assolutamente lecita e non costituisce una truffa, vediamo cosa ha da offrire ai trader. Un aspetto che ci aiuta a capire meglio questa crypto è il suo acronimo: DOGE sta per ”Do Only Good Everyday”, ovvero fai del bene ogni giorno. E infatti Dogecoin è stata, fin dal suo lancio, particolarmente propensa ad attività di beneficienza e di sostegno in diversi settori, ma il Dogecoin valore va ben oltre queste attività.

Il punto di forza dell’altcoin ispirata allo Shiba Inu sta nella potenza dei media: oggi sempre più trader vogliono comprare Dogecoin soprattutto da quando Elon Musk, fondatore di Tesla e uno degli uomini più ricchi al mondo ha dichiarato che questa crypto è in cima alle sue preferenze. Da quel momento in poi, è arrivato un periodo d’oro per la moneta: il suo valore e la sua capitalizzazione di mercato stanno crescendo a vista d’occhio.

Fonte: Statista.com

Per quanto riguarda la funzionalità di Dogecoin, questa è la stessa della criptovaluta in generale: oltre che per acquistare beni e servizi, l’altcoin può essere utilizzato come forma di investimento a breve, medio e lungo termine a seconda della tua strategia di investimento.

Come funziona Dogecoin dal punto di vista tecnico

Capire le caratteristiche tecniche di una criptovaluta serve a decidere se effettivamente può far parte del nostro crypto wallet: Prima di decidere quindi se comprare Dogecoin è importante sapere qualcosa in più sul suo DNA:

·         Dogecoin è basata su un sistema proof of work (in sintesi, lo stesso di Bitcoin): questo vuol dire che tutte le attività di mining vengono convalidate attraverso dei nodi che impiegano molta energia e di avvalgono di sistemi di calcolo complessi;

·         L’altcoin-meme non ha un limite massimo di monete in circolazione, quindi non vengono effettuate delle distruzioni o dei burning, a differenza di altre crypto con Bitcoin o BNB;

·         Il sistema è open source, ovvero tutti possono contribuire al miglioramento della rete. In questo modo si verifica un maggiore coinvolgimento della community di Dogecoin, già tra le più ampie e fedeli del settore. Inoltre le revisioni peer to peer portano a miglioramenti della blockchain effettivamente pensati da chi e per chi la utilizza;

·         Il valore attuale di un token Dogecoin è (ad oggi) di circa 0,24 euro: una cifra molto più elevata rispetto allo scorso anno.

Come capire se Dogecoin è adatta al tuo wallet

Investire in criptovaluta è un’operazione semplice ma sofisticata allo stesso tempo. La finanza decentralizzata consente meccanismi molto più fluidi e veloci degli investimenti classici, ma non per questo meno rischiosi. Diversificare il proprio portafoglio è una delle regole di base: per questo motivo una crypto come Dogecoin, sicura e in forte crescita, andrebbe sicuramente presa in considerazione.

Quanto investire in questa altcoin dipende da une serie di fattori: la community di Dogecoin è molto solida, e questo ne aumenta il valore. Senza tralasciare il fatto che sta divenendo una moneta sempre più utilizzata. In un’ottica di usabilità, poter fare acquisti è una comodità che ha il suo valore indiscusso, anche nel mondo della DeFi che si sta sempre più fondendo con il mondo della valuta reale in quanto a utilità e funzioni.

Prima di comprare una moneta in grandi quantità, anche se il prezzo è ancora accessibile (come quello di Dogecoin) occorre avere una certa conoscenza dell’andamento del mercato: non stante abbia dei punti di forza importanti, questa altcoin sente anche la concorrenza di altre valute. Ma il successo di un trader dipende anche dal capire quando comprare e quando vendere o, in gergo tecnico, andare short or long.

Lascia un Commento

X
Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.