Truffe finanziarie: hedge fund a rischio

Pubblicato da: Luca M. - il: 11-01-2009 4:05

Quella scoperta dagli investigatori americani è la classica piramide in cui gli interessi ai clienti vecchi sono pagati con i soldi dei nuovi.
A metterla in piedi Bernard Madoff, personaggio di primo piano della finanza Usa.
Le cifre in gioco sarebbero sui 50 miliardi di dollari. A cascarci sono stati soprattutto i fondi Hedge, anche italiani.
Non bastava la crisi finanziaria, e ormai economica, che da mesi devasta i mercati. Ora a questo scenario, che definire fosco è alquanto eufemistico, si aggiunge la truffa.
Il fatto grave è che a metterla in piedi non è stato un oscuro faccendiere di provincia, ma un personaggio di primo piano della finanza a stelle e strisce. Il nome di Bernard Madoff ai più non dirà nulla, ma questo signore, ormai settantenne, è una figura molto nota a Wall Street fin dagli anni ’60, e in passato è stato anche capo del consiglio direttivo del Nasdaq, la Borsa americana dei titoli energetici.
Ma la truffa, se saranno confermate le accuse mosse dagli investigatori che hanno arrestato Madoff, non ha niente di tecnologico e sofisticato: è la solita, vecchia piramide in cui gli interessi ai vecchi clienti vengono pagati con I soldi che affluiscono grazie ai nuovi clienti.
A cascare nella trappola, non sono stati sprovveduti risparmiatori, ma il fior fiore della finanza americana ed europea ed in particolare I gestori di alcuni fondi Hedge. E le cifre in gioco si aggirano sui 50 miliardi di dollari, una somma sufficiente a far parlare del più grande scandalo nella storia di Wall Street.
La Consob ha avviato i suoi accertamenti per valutare gli effetti del crack sul mercato italiano. Perchè, se è vero che la gran parte dei clienti di Madoff sono facoltosi americani, l’onda lunga arriva anche in
Europa e in Italia.
Nel nostro paese sarebbero coinvolti in particolare Pionner Investiment, la società di risparmio gestito del gruppo Unicredit, attraverso l’Hedge Fund Primeo Select, e poi Aletti Gestielle di Banco Popolare, e Banca Svizzera Italiana (Generali), ma anche alcuni investitori italiani clienti della svizzera Union Bancaire Privee. E nel resto d’Europa l’inglese Man Group e lo spagnolo Santander con la Optima Division.
Definire i contorni della truffa è per ora impossibile. Ma i pericoli per la finanza europea e americana, e in particolare per I fondi Hedge, già da tempo indicati come uno dei settori più a rischio sono
pesantissimi.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com