Benetton: Bilancio 2008 positivo in Borsa

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-02-2009 3:13

Benetton ha annunciato che contrariamente a quanto è successo per tutti gli altri titoli ha chiuso il 2008 in positivo in Borsa.

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Il gruppo di Ponzano Veneto, a differenza di tutte le altre aziende Made In Italy, nel 2008 ha fatto registrare una debole crescita delle vendite ma un’ottima stabilità dei flussi di cassa e un ulteriore miglioramento dei margini.

Risultati molto rari da trovare in un momento dove gli investitori tornano a riscoprire quelle aziende solide con utili prevedibili, asset importanti e poco debito, a scapito di quelle aziende che sono cresciute molto, perché ora rischiano di avere il fiato corto. 

Per il 2008 Benetton prevede di raggiungere a parità di cambi un fatturato in aumento del 6% (a settembre i ricavi avevano superato quota 1,5 miliardi, contro i 2.085 milioni di vendite 2007 ) e un utile netto incrementato di circa il 7% rispetto ai 149 milioni del 2007 (contro i 109 milioni nei primi nove mesi dell’anno).

E così in attesa dei risultati definitivi che saranno resi noti il 17 febbraio, il titolo Benetton continua a guadagnare in Borsa dove è salito del 7,4% raggiungendo una capitalizzazione di 1.120 milioni e superando così largamente sia Bulgari (1.030 milioni), che Tod’s (932 milioni) e accorciando notevolmente le distanze dalla Geox (1.210 milioni). 

Benetton continua anche ad investire in Borsa e il 2 febbraio scorso, la società aveva già ricomprato oltre 10,2 milioni di azioni proprie, pari a circa il 5,6% del capitale.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.