Nuovo record petrolio che supera i 126 dollari

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-05-2008 10:29

Il petrolio supera la quota record di 126 dollari al barile toccando a New York il nuovo record di 126,20 e ora segna +1,56% a 125,46 dollari al barile. A Londra, intanto, il brent guadagna il 2,36% a 125,74 dollari al barile dopo aver raggiunto il nuovo top assoluto a 125,90 dollari. L’Opec potrebbe valutare un aumento della produzione del greggio, prima del vertice in programma per settembre, se i prezzi del greggio dovessero aumentare ancora. Lo riferisce una fonte dell’Opec secondo la quale, nel caso, “sarà necessario produrre più di 500mila barili al giorno per avere un impatto sui prezzi”.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Secondo una nota della Confesercenti “Se il ritmo dei rincari del petrolio non frenerà, a fine anno il prezzo del greggio al barile rischia di superare la soglia dei 200 dollari con un incremento del 190% rispetto al 2007”.

Per la Confederazione, tale impennata porterebbe una “diminuzione per il Pil che aumenterebbe il rischio di crescita zero. Senza contare l’impatto sull’ inflazione che arriverebbe all’1%”.

Quali le possibili misure da adottare? “Il governo agisca innanzitutto sulle accise”. Dalle prime dichiarazioni dei ministri si “coglie l’intenzione di procedere verso un mix di fonti energetiche, alternative, nucleare, petrolio”.

Ritornare al nucleare “a tappe accelerate”. E’ questa una delle priorità per il sistema energetico italiano indicate dal ministro dello Sviluppo economico, Scajola, secondo il quale l’Italia soffre di costi energetici troppo elevati e di una preponderante dipendenza da petrolio e gas. “Se in questo Paese in breve tempo non facciamo un piano energetico funzionale fra vent’anni si spegne la luce.Paghiamo -dice- l’energia il 30% in più della media europea, dipendiamo unicamente da petrolio e gas”.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.