Borse Europee finalmente al rialzo: brilla Piazza Affari

Pubblicato da: Luca M. - il: 17-01-2009 10:24

Dopo quattro giornate con chiusure in negativo, le Borse Europee sono riuscite a chiudere la settimana in bellezza.

Le notizie provenienti dall’America che il governo Usa è pronto al salvataggio di Bank of America e di Citigroup hanno ridato fiducia ai titoli finanziari europei e ha rasserenato gli umori di Wall Street che è partita in terreno positivo, riducendo poi i guadagni in concomitanza della chiusura europea che è stata così ben al di sotto dei massimi di giornata.

Il governo americano ha infatti deciso di concedere altri 20 miliardi di dollari a Bank of America e scongelato i 350 miliardi di dollari destinati alle banche. Per quanto riguarda Citigroup invece, il colosso del credito si dividerà in due unità operative con una “good company” e una “bad company” per accelerare il piano di risanamento dei conti.

Alla fine anche la Borsa Americana ha concluso in rialzo: prima delle operazoni di compensazione, il Dow Jones ha guadagnato 65,15 punti (+0,94%), a 8.277,6 punti, mentre il Nasdaq ha chiuso in rialzo di 17,49 punti (+1,19%), a 1.529,84 Punti. In aumento anche lo S&P 500 che ha acquistato 5,93 punti (+0,67%), a 849,67 punti.

Buone notizie arrivano finalmente anche dal settore auto europeo: potrebbe essere deciso un nuovo piano di incentivi concordato tra tutti i paesi membri. Intanto le quotazioni del petrolio a New York sono risalite a quota 35,8 dollari al barile, mentre l’euro ha recuperato terreno assestandosi a 1,32 nei confronti del biglietto verde.

Tornando alle Borse Europee la migliore è stata quella di Milano che ha distanziato alla grande le Borse di Parigi, Francoforte e Londra, che invece hanno tutte guadagnato meno di un punto percentuale.

A Piazza Affari il Mibtel è salito dell’1,43% a 14.734 punti mentre lo S&P/Mib è salito dell’1,64% a 18.703 punti. Tutti i titoli finanziari hanno infatti recuperato terreno e in particolare gruppi come Unicredit (più 2,4%) e Generali (più 5,4%), che erano quelli ad avere perso di più nelle ultime sedute.

Prysmian con +10,7% ha vinto la maglia rosa tra i maggiori titoli italiani, grazie al piano del presidente eletto Barack Obama, che prevede fondi per le reti per la trasmissioni di energia ad alta tensionea negli Usa, e a uno studio di Goldman Sachs che ha alzato la raccomandazione a buy (acquistare) sul gruppo che produce cavi.

Viceversa l’ex casa madre di Prysmian, ovvero Pirelli -1,3% ha sofferto ancora per le preoccupazioni che incombono comunque sul settore auto, tanto che Fiat ha perso ancora oltre il 4%. In ripresa tutti i titoli energetici e le utility, come Eni e Tenaris rispettivamente in rialzo del 3,2 e del 4%.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com