Piazza Affari: Atlantia guida i rialzi

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-04-2009 1:36

Dopo la giornata negativa di martedì anche se già in chiusura c’era stato un leggero recupero, Piazza Affari ha avuto una brillante giornata ieri.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I due indici della Borsa italiana hanno recuperato alla grande portandosi in positivo molto più di quelli delle altre Borse Europee con il Mibtel che ha chiuso con +1,77% mentre l’S&P/Mib che ha fatto segnare +2,28%

Per quanto riguarda le altre Borse Europee Francoforte ha fatto segnare un piccolo positivo dello 0,82% e Parigi dello 0,65%, mentre la Borsa di Londra ha chiuso in ribasso con -0,13%.

La seduta di ieri a Piazza Affari non era cominciata nel migliore dei modi in quanto c’era una grande prevalenza di vendite tanto da far temere un altra giornata negativa.

Ma già a fine mattinata ecco arrivare una netta inversione di tendenza.

Questo trend si è consolidato dopo l’apertura positiva di Wall Street.

Gli scambi si sono mantenuti stabili per un controvalore complessivo di circa 2,5 miliardi di euro.

Per quanto riguarda i singoli titoli a Piazza Affari, quello dei 40 più capitalizzati presenta pochissimi segni negativi.

Il titolo che ha chiuso più in negativo è stato Buzzi-Unicem con -1,64% anche se questa perdita è assolutamente fisiologica dopo i progressi conseguiti nelle sedute precedenti.

Hanno chiuso in leggero negativo Finmeccanica, Tenaris, Mondadori, Eni e Bulgari.

Per il resto tutte le aziende quotate nell’S&P/Mib hanno fatto segnare tutti valori in progresso.

In particolare Atlantia, la ex Autostrade, ha guadagnato il 7,95% dopo la flessione di martedì.

A spingere gli acquisti per Atlantia è stata la notizia che all’assemblea dei soci, convocata per il 22 aprile prossimo, dove sarà proposto di prorogare per ulteriori 18 mesi il programma di acquisto di azioni proprie fino al limite dell’8% del capitale: poiché la società ha già in cassa il 2%, si arriverebbe così a un totale del 10%.

Il rimbalzo positivo ha coinvolto anche altri titoli industriali quali ad esempio Pirelli che con il +5,9% di ieri ha collezionato il settimo rialzo consecutivo. In evidenza anche Prysmian con +5,07%, StMicrolectronics +4,66%, Enel +4,59% e Fiat +4,28%.

Per quanto riguarda il settore creditizio Banco Popolare ha chiuso in positivo del 4,39% annullando così la flessione di ieri.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.