Mediaset in salita, Sky non è una minaccia

Pubblicato da: MatteoT - il: 01-07-2010 7:24

Procede con ottimi risultati la raccolta pubblicitaria di Mediaset in Italia, registrando una crescita annua del 5% nei primi sei mesi dell’anno, anche se risulta difficile fare previsioni sulla seconda parte del 2010.
“Anche se ci sono segnali di ripresa il mercato è difficile da interpretare”, ha sottolineato Pier Silvio Berluscon che non si sente di dare dei numeri sulla seconda parte dell’anno.

“Di sicuro però stiamo facendo abbondantemente meglio dell’anno scorso”. Il vicepresidente di Mediaset ha poi aggiunto: “la seconda parte dell’anno sarà più difficile, capire cosa succederà è complicato. Possiamo dire che siamo ottimisti”. A pesare è la situazione complessiva dell’economia: “Come andrà l’economia è la vera questione”, ha detto. Ad esempio, “abbiamo visto gli effetti della Grecia sugli investitori anche se poi il calo è rientrato”.

Sulla pay tv è stato confermato l’obiettivo di raggiungimento del break even di Mediaset Premium nel 2010. “La sfida è dura ma i numeri ci stanno dando ragioni. Circa 4 milioni di famiglie italiane hanno già scelto Premium”. Il gruppo può contare su 4,4 milioni di tessere attive, ma al 30 giugno ne sono scadute circa 2 milioni di queste e pertanto il numero aggiornato è di 2,4 milioni: “sta a noi riconquistare tutte le tessere”.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89% di conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.