Mps e Bpm smentiscono aumenti di capitale

Pubblicato da: MatteoT - il: 05-07-2010 7:03

Monte dei Paschi di Siena e Banca Popolare di Milano non necessitano un aumento di capitale; la notizia riportata oggi dal Financial Times secondo cui, come conseguenza degli stress test, sarebbe emersa la necessità di realizzare un aumento di capitale, è stata prontamente smentita dalle due banche.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Bpm ha chiarito in primo luogo di non aver “mai partecipato” a stress test condotti a livello europeo e comunque, in base ai risultati emersi da esercizi condotti internamente non ha “nessuna necessità di procedere a rafforzamenti patrimoniali”. Al 31 marzo 2010 il core tier 1 del gruppo era al 7,9%, il tier 1 all’8,6% e il total capital al 12,6%, livelli “fra i più elevati del sistema bancario italiano”.

Anche Monte dei Paschi di Siena ritiene le odierne indiscrezioni di stampa su ipotetici aumenti di capitale “completamente infondate”. La banca presieduta da Giuseppe Mussari ha anche aggiunto che “le operazioni avviate per l’ulteriore rafforzamento dei coefficienti patrimoniali, peraltro a oggi più che adeguati, stanno rispettando i tempi attesi”. Tra le operazioni in corso c’è la dismissione degli immobili strumentali della banca.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.