Eni: ripresa in vista per il Gas in Europa

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-08-2010 2:30

Nonostante il calo del prezzo del petrolio, il titolo Eni sta guadagno quasi lo 0,20% e si attesta a quota 16,14 euro; l’azione beneficia in particolar modo dell’upgrade di Hsbc da neutral a overnight, con target price confermato a 20,00 euro.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Nei giorni scorsi sono state inoltre approvate le leggi di rinazionalizzazione del settore petrolifero in Ecuador, dove Eni produce attualmente circa 14mila barili al giorno, pari allo 0,8% della produzione complessiva. In base alle nuove leggi, le compagnie petrolifere straniere non avranno più una quota nei progetti produttivi attivi nel Paese, ma riceveranno un contributo collegato alla produzione effettiva.

Nonostante i buoni risultati in borsa, sulla società italiana pende una multa, potenziale, da 1,9 miliardi di euro, per il presunto inquinamento da Ddt del lago Maggiore nel periodo 1990-1996.

Ma per gli analisti di Intermonte non c’è motivo di preoccuparsi: il gruppo, ricordano, ha infatti accantonato circa 2 miliardi di euro negli anni scorsi per tutte le cause in corso con Syndial. Gli esperti, che giudicano difficile stabilire i tempi per la chiusura del contenzioso e l’ammontare finale della multa, confermano quindi il giudizio positivo e il target price a 21 euro sull’azione.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.