Buzzi declassata da S&P

Pubblicato da: MatteoT - il: 14-08-2010 1:15

Il momento no di Buzzi Unicem sembra proprio non finire; nonostante in Borsa il titolo ha chiuso ieri con un lieve rialzo, + 0,2%, la società ha incassato il taglio del rating da parte di S%P da Bbb a Bbb-.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

L’agenzia ha spiegato con una nota che dietro questa decisione c’è soprattutto la “significativa esposizione verso l’Europa dell’Est e l’Italia”, dove per altro si registra una brusca e rapida “discesa di volumi e dei prezzi”. Le difficili condizioni nel mercato dei materiali di costruzione e la pressione sui prezzi nel 2010, insomma, implicano che Buzzi resti esposta a forti tensioni.

Quello dell’agenzia statunitense non è l’unico giudizio di cautela sul gruppo: nei giorni scorsi gli analisti di Goldman Sachs avevano confermato il giudizio “sell” (vendere) con un prezzo obiettivo rivisto al ribasso, da 8,5 a 6,5 euro. Il titolo resta inoltre il meno scelto del suo settore, secondo la potente banca d’affari americana.

Poi sono seguiti i tagli di prezzo obiettivo da parte di Banca Akros, che ha abbassato il target da 10,50 a 9,70 euro, confermando comunque il giudizio “accumulare”, e di Credit Suisse, che ha portato il target price da 11 a 10 euro.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.