Zaia: “Occhio alla scalata dei libici in Unicredit”

Pubblicato da: MatteoT - il: 18-09-2010 1:32

La Libia, goccia dopo goccia, sta arrivando al 10% del capitale di Unicredit; un fatto che in politica fanno tutti finta di non vedere, tranne la lega che interviene sulla questione libica; ha già espresso il suo pensiero Umberto Bossi, denunciando l’eccessiva presenza e poi, invece, dando la benedizione all’asse Unicredit-Tripoli “in nome della stabilità della banca”.

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Il presidente della regione Veneto Luca Zaia, però, non è convinto. E oggi, dopo l’ennesimo annuncio di acquisto di uno 0,5% di capitale, ha lanciato l’allarme: “Siamo di fronte a una scalata bella e buona dei libici. Che vanno innanzitutto contingentati”, ha detto il governatore del Veneto ad Affari Italiani.

E ancora “per garantire il libero mercato, noi vorremmo capire bene se questo è semplicemente un investimento o una scalata – sottolinea Zaia – perchè voglio ricordare che non è che noi vogliamo fare ingressi a gamba tesa nel libero mercato, ma Unicredit è figlia dei territori, di Fondazioni che sono rette dagli Enti pubblici. E sottolineo, siccome qualcuno lo dirà, che noi – aggiunge il governatore del Veneto – ci permettiamo di intervenire perchè siamo lì con i nostri rappresentati: gli amministratori li nominiamo noi”.

Secondo indiscrezioni di stampa, nei giorni scorsi la Lybian Investment Authority ha acquistato sul mercato una quota dello 0,5% dell’istituto, salendo dal 2,075% al 2,59%. L’operazione sarebbe già stata comunicata alla Consob. Dunque la Lybian Investment Authority ha accresciuto la sua quota al 2,59% dal 2,075% comunicato ai primi di agosto. Sommato alla quota detenuta dalla Banca Centrale libica (4,613%) si arriva al 7,578%.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.