Borse chiudono settimana in risalita in Italia e in Europa

Pubblicato da: Luca M. - il: 02-09-2007 7:31

Avvio in territorio positivo per Piazza Affari dopo la chiusura in forte rialzo di Tokyo questa mattina e quella altrettanto positiva di Wall Street venerdì. Il Mibtel sale dello 0,93%, l’S&P/Mib avanza dello 0,94% a 39.077 punti e l’All Stars dello 0,85%.

A dare fiato ai mercati mondiali, dopo le perdite della scorsa settimana, la decisione della Fed, di venerdì, di tagliare di 50 basis point i tassi di sconto, decisione che ha ridato fiducia agli investitori e consentito la rimonta delle principali piazze finanziarie scosse dai timori di una crisi dei mutui subprime in Usa. Intanto oggi la Banca del Giappone ha deciso di immettere sul mercato finanziario 1 trilione di yen (8,8 miliardi di dollari o 6,5 miliardi di euro) per far fronte alla mancanza di liquidità.

Proseguendo il rimbalzo già avviato nella seduta di venerdì, grazie all’intervendo della Fed che ha tagliato il tasso di sconto, le piazze europee confermano la tendenza, incoraggiate fra l’altro dai recuperi di stamattina sui mercati asiatici. Gli indici hanno aperto in rialzo e mantengono, dopo 40 minuti di attività, il segno positivo.

Vola Alitalia sul listino delle blue chips in rialzo del 2,6% a 0,822 euro, in attesa degli sviluppi sul futuro della compagnia: accanto alla cordata Baldassarre non si placano le voci di un interesse da parte di Air France. Marcia ingranata per Fiat che avvia la seduta in rialzo del 2,4% a 18,52 euro dopo la performance negativa di venerdì, quando era scesa sotto i 17 euro. Ben comprata anche Italcementi che ha lanciato un’offerta d’acquisto sulla kuwaitiana Hilal Cement per 89 milioni di dollari.

Sul fronte bancario si mettono in evidenza Capitalia (+1,33%) e Unicredit (+1,3%), alla vigilia della presentazione dei risultati dell’istruttoria da parte dell’Antitrust. Bene anche Intesa Sanpaolo (+0,8%). Gli acquisti investono anche il settore assicurativo con Mediolanum in salita dello 0,7%, Generali dello 0,81% e Fonsai dello 0,5%.

Deboli in fondo all’S&P/Mib Terna che arretra dello 0,28% a 2,445 euro e Mediaset sotto la parità a -0,06%.

Sul generale in grande spolvero Fidia in rialzo del 7,16% a 10,8 euro affiancata da Panariagroup (+6,3%). Avvio negativo per El.En (-1,29%) e Diasorin (-1,15%).

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com