Aumenti selvaggi per prezzi pane e pasta!

Pubblicato da: Luca M. - il: 19-09-2007 4:36

Per la Cia-Confederazione italiana agricoltori: «Gli incrementi che in questi ultimi mesi hanno caratterizzato le quotazioni del grano non hanno nessun riscontro reale con i fortissimi rincari che si sono avuti al dettaglio. Siamo, quindi, in presenza di speculazioni e di rialzi selvaggi» «Gli aumenti della pasta e del pane non trovano alcuna giustificazione. Gli incrementi che in questi ultimi mesi hanno caratterizzato le quotazioni del grano non hanno nessun riscontro reale con i fortissimi rincari che si sono avuti al dettaglio. Siamo, quindi, in presenza di speculazioni e di rialzi selvaggi». E’ quanto segnala la Cia-Confederazione italiana agricoltori. «Quello che sta avvenendo in questi giorni – secondo la Cia – danneggia sia i consumatori, costretti ad un preoccupante “salasso” per acquistare prodotti di prima necessità, sia gli agricoltori che vedono lievitare a dismisura, lungo tutta la filiera dal campo alla tavola, il prezzo praticato alla produzione». La Cia ricorda che, in Italia, il prezzo del grano è come quello praticato venti anni fa, quando era pari a 50 mila lire al quintale, mentre oggi è pari a 26 euro. Quindi, i rincari che si stanno avendo al consumo appaiono fuori luogo e totalmente ingiustificati. «I prezzi praticati sui campi – rileva la Cia – si gonfiano in maniera abnorme nei vari passaggi che portano alla vendita al dettaglio. E questo non avviene solo per pane e pasta. Si riscontra nell’ortofrutta e nel latte. Settori in cui nella filiera si possono avere rincari anche superiori al 900%».

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.