Unicredit Capitalia firmato Atto di fusione

Pubblicato da: Luca M. - il: 26-09-2007 10:35

È stato siglato il 25 settembre 2007, nella sede della Borsa, l’atto di fusione fra Unicredit e Capitalia. La fusione sarà operativa a partire dal primo ottobre, data in cui i titoli Capitalia spariranno da Piazza Affari. La firma è stata apposta dai presidenti delle due banche Cesare Geronzi e Dieter Rampl alla presenza del notaio Piergaetano Marchetti e dell’amministratore delegato del nuovo colosso, Alessandro Profumo. Con la fusione, saranno revocate dalla Borsa anche le azioni Capitalia. Gli azionisti del gruppo della capitale riceveranno 1,12 titoli Unicredit per ogni azione della banca romana.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Di Capitalia, dopo l’integrazione con Unicredit, «rimane un patrimonio storico fondamentale che, come in tutte le operazioni che abbiamo sempre fatto, verrà valorizzato», ha commentato Profumo. Il presidente di Capitalia Cesare Geronzi, che è anche numero uno di Mediobanca, aggiunge “Rimangono 28 mila colleghi, milioni di clienti, il fortissimo radicamento nei territori in cui Capitalia ha sempre operato.  Rimane un patrimonio storico fondamentale che come in tutte le operazioni che abbiamo sempre fatto verrà valorizzato”.

A proposito della vendita degli sportelli imposta dalla sentenza dell’Antitrust, l’alto dirigente di Piazza Cordusio ha chiarito che “i tempi sono legati all’ottimizzazione del valore dell’assetto”. Sono già pervenute delle offerte? “Non ancora – ha risposto Profumo – stiamo partendo con il processo, sappiamo che il mercato italiano è interessante per molti player, non abbiamo ancora avviato il processo ed è difficile che qualcuno manifesti interesse per qualcosa non sapendo ancora quali saranno gli sportelli che cederemo”.

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.