Mercato dell'auto quasi fermo, brilla Fiat

Pubblicato da: Luca M. - il: 04-10-2007 9:12

La casa torinese, FIAT, continua a battere il mercato con più 2% le immatricolazioni e accresce la quota di mercato, ora al 31,1%.

 Il mercato dell’auto italiano a settembre si è fermato. Nel mese appena trascorso l’incremento delle immatricolazioni è stato appena sensibile: più 0,2% rispetto all’anno precedente, secondo i dati della Motorizzazione civile diffusi dal ministero dei Trasporti (immatricolate 184.774 autovetture).

Anche in un mercato praticamente immobile Fiat riesce a brillare. Il gruppo torinese ha infatti battuto la media del mercato, immatricolando a settembre oltre 57mila vetture, con un incremento del 2,1%. La quota di mercato di Fiat è quindi ulteriormente salita, passando al 31,1% (+0,6 punti percentuali rispetto al settembre 2006).

Sempre a settembre, rispetto a un anno fa, sono calate sensibilmente le compravendite di auto usate: 379.928 trasferimenti di proprietà, con una riduzione del 4,86% rispetto a settembre 2006. Il volume globale delle vendite (564.702 autovetture) ha dunque interessato per il 32,72% auto nuove e per il 67,28 % auto usate. Ad agosto l’incremento era stato del 6,77%.

Tornando alla Fiat, ai primi tre posti della classifica delle vetture più vendute a settembre troviamo la Punto, la Panda e la 500, che ha raggiunto quota 75mila ordini in tutta Europa. Un’altra conferma per il brand arriva da Doblò, primo nel suo segmento con il 51,3% del mercato. Lancia mette a segno l’ottavo mese consecutivo di crescita e con oltre 7.400 immatricolazioni in settembre aumenta i volumi del 2,7% rispetto all’anno scorso. In aumento anche la quota, che sale al 4% (+0,1 punti nel confronto con settembre 2006). Alfa romeo, infine, con 5mila vetture vendute ottiene una quota di mercato in settembre del 2,7%, in lieve flessione (-0,3 punti percentuali) rispetto a un anno fa. Anche se l’Alfa 159 ancora una volta è tra le vetture più vendute del segmento D in Italia con una quota pari al 13,9% a settembre.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com