Brilla Titolo Fiat nel mercato auto

Pubblicato da: Luca M. - il: 16-10-2007 16:00 Aggiornato il: 12-09-2013 14:08

Continua a crescere il mercato italiano dell’auto. Nel mese di settembre Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Europa occidentale, Ue a 15 più i Paesi Efta, ben 94.356 nuove autovetture, in progresso del 3,4% rispetto alle 91.251 registrate a settembre 2006. Ad agosto erano state immatricolate 58.875 unità (+7,3%) e a luglio 100.694 (+8,3%).

La quota di mercato del gruppo, sempre a settembre, sale al 7,1%, in crescita rispetto al 6,7% segnato nello stesso mese di un anno fa e rispetto al 6,9% di agosto.

Il Lingotto commenta i dati con soddisfazione: Fiat conferma la quinta posizione e cresce in quote e volumi mentre mercato totale è in calo.

A settembre il mercato europeo dell’auto ha registrato un calo dell’1,5% rispetto allo stesso mese del 2006. In controtendenza l’Italia, dove dopo i progressi di luglio +10,7% e agosto +6,8%, a settembre si è rilevato un aumento dello 0,2%, con 184.774 auto immatricolate.

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

I dati sono stati diffusi dall’Acea, l’associazione che riunisce i costruttori di auto europei. In particolare, si rende noto, le immatricolazioni auto sono scese in Germania dell’11% rispetto a settembre 2006. In deciso calo anche il mercato spagnolo -7,7%.

Buoni progressi, invece, nelle vendite per Francia e Regno Unito rispettivamente +3,2% e +1,3%.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.
Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.