I prezzi delle banche straniere sono più bassi

Pubblicato da: Luca M. - il: 17-10-2007 12:35 Aggiornato il: 12-09-2013 14:09

Secondo Adusbef e Federconsumatori le banche straniere in Italia hanno prezzi molto più bassi e convenienti per i risparmiatori e investitori. I costi dei conti correnti degli istituti di credito italiani sono infatti in media più alti del 20% rispetto a quelli dei gruppi venuti da oltreconfine. Da notare che le famiglie che hanno depositato i propri risparmi nei forzieri di una banca a partecipazione straniera spendono in media 178,41 euro l’anno, contro i 225,64 € che devono sborsare invece coloro che si sono affidati agli istituti italiani, con un risparmio complessivo è di 47 euro.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

A fare la differenza, dicono ancora le associazioni dei cosumatori, è l’azzeramento della commissione bancomat per i prelievi su altri istituti, attuato dalla maggior parte delle banche a partecipazione straniera. Adusbef e Federconsumatori sottolineano quindi che questo delle commisioni sui prelievi «sia uno dei punti deboli del sistema bancario italiano, su cui gli istituti di credito partecipati da stranieri hanno fatto leva facendo intravedere finalmente un seppur fievole principio di concorrenza che vada veramente a vantaggio dei consumatori».

«Se infatti per alcuni istituti a partecipazione straniera questo è stato un passo obbligato, a causa del numero limitato dei propri sportelli sul territorio, per altre rappresenta invece un segnale significativo e un importante passo in avanti».

Le due associazioni si augurano infine che «anche gli istituti di credito nazionali siano così lungimiranti da venire incontro ai consumatori, azzerando le commissioni Bancomat per il prelievo in banche diverse da quelle in cui si ha il deposito e rendendo così possibile un risparmio notevole per le famiglie».

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.