Iva: sul gas si pagherà solo il 10%

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-11-2010 23:27
Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

gas1

L’Agenzia delle Entrate, accogliendo la richiesta del Sindacato Nazionale Unitario Inquilini ed Assegnatari (Sunia), ha concluso che i privati consumatori non dovranno più pagare l’Iva al 20% sul metano a uso civile per il riscaldamento e l’acqua calda. Sunia ha minacciato un ricorso al Tar e l’Agenzia delle Entrate non ha potuto fare a meno di accogliere integralmente la proposta avanzata dal sindacato. Così facendo, la prassi che vedeva tassato il metano a uso civile per condomini e cooperative non al consumo dell’impianto centralizzato ma bensì al singolo utente, viene di fatto variata.

La decisione “forzata” da parte dell’Agenzia delle Entrate comporterà un abbassamento dell’Iva per il metano a usi civili dal 20 al 10%, ma anche la restituzione alle famiglie delle somme pagate in eccesso. Per avere diritto al rimborso dovrà essere presentata apposita domanda e potrà essere utilizzato l’apposito schema predisposto dalla sede laziale dell’Unione Nazionale dei Consumatori, disponibile sulla pagina web dell’organizzazione.

Dell’agevolazione sull’Iva, ricorda l’associazione dei consumatori, si potrà beneficiarne fino a un tetto massimo di utilizzo di 480 metri cubi annui (il dato è riferito alla singola utenza e non all’impianto centralizzato dell’intero edificio). Il limite va moltiplicato per il numero degli appartamenti il cui sistema di riscaldamento è collegato all’impianto centralizzato. La stima per le famiglie da parte dell’Agenzia delle entrate è positivo: La previsione è che ogni famiglia, durante l’inverno, risparmierà dai 100 ai 140 euro, oltre a beneficiare del rimborso sul maggior importo addebitato in bolletta negli anni passati.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com