Citigroup: seso trimestre in utile

Pubblicato da: MatteoT - il: 18-07-2011 1:57 Aggiornato il: 18-07-2011 1:58

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Le trimestrali Usa continuano ad uscire con dati positivi; dopo Google e JpMorgan è toccato al colosso bancario Citigroup; i dati contabili dei tre mesi sono migliori rispetto alle attese del mercato.

L’istituto ha riportato di avere, per il secondo trimestre del 2011, utili pari a 3,3 miliardi di dollari, in crescita del 24% rispetto ai 2,7 di un anno fa. Gli utili per azione sono risultati pari a 1,09 dollari contro i 96 centesimi attesi dal consensus degli analisti. E’ il sesto trimestre consecutivo che la banca chiude in utile.

I ricavi nel periodo si sono attestati a 20,6 miliardi di dollari contro i 19,89 stimati dalla media degli analisti. Tuttavia, rispetto al dato di un anno fa, i ricavi sono scesi del 7%. La banca ha anche comunicato di aver liberato 2 miliardi di dollari di riserve accantonate in precedenza; il miglioramento degli asset ha fatto sì che il tesoretto sia tornato a costituire parte della liquidità del gruppo.

Abbiamo generato crescita sia sul fronte dei prestiti che dei depositi – ha detto il ceo Vikram Pandit – e abbiamo continuato a investire nelle nostre attività principali migliorando al tempo stesso la solidità finanziaria”. Citigroup ha dichiarato che intende concludere il 2012 con un Common capital ratio dell’8-9% per ottemperare ai requisiti di Basilea 3.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.