Franco troppo forte: Emmentaler in crisi

Pubblicato da: MatteoT - il: 06-08-2011 2:05

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Le borse crollano, il dollaro cala, aumentano gli spread e l’incertezza sul debito sovrano degli Usa fatica a vedere bagliori di luce; la Svizzera, unica isola felice, ha ben altri grattacapi. Un franco svizzero super fa pagare le pene dell’inferno all’Emmentaler, il più tipico dei formaggi di esportazione.

Il franco svizzero è diventato semplicemente troppo forte. Soprattutto per gli europei il formaggio del mastro casaro è troppo costoso. «Il futuro non è roseo – ha spiegato Glauser -, in questo momento io e altri produttori di formaggio stiamo seriamente discutendo se chiudere; alcuni lo hanno già fatto».

L’Emmentaler è da sempre il formaggio più apprezzato all’estero con una quota di mercato che fino a due anni fa superava il 30%. Nonostante questo formaggio soffra della concorrenza delle imitazioni, nel 2009 le esportazioni hanno toccato un nuovo record con 62.146 tonnellate di questo prodotto che hanno varcato il confine. In altre parole: circa il 70% dell’Emmentaler è finito all’estero.

«L’Emmentaler è sempre stato più caro rispetto ai formaggi a pasta dura francesi o tedeschi, ma una crisi così non si era mai vista», ha sottolineato Ernst Hofer, proprietario di un grosso deposito di formaggi svizzeri a Burgdorf. Che aggiunge: «Non penso che l’Emmentaler morirà, ma diversi caseifici stanno chiudendo ed è un peccato perchè sono stabilimenti che oggi producono un’ottima qualità».

Fonte: corriere.it

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.