Fiat: Marchionne conferma i target 2012

Pubblicato da: MatteoT - il: 19-10-2011 14:05

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Per il 2012 i target del gruppo Fiat sono confermati, così come lo sbarco di Alfa Romeo negli States nel 2013. Sono questi i paletti fissati e confermati dal’ad del Lingotto, Sergio Marchionne. “Il futuro per il gruppo è buono – ha assicurato -. Non ci sono conti separati tra Fiat e Chrysler, esiste un unico gruppo”.

Marchionne ha parlato di Fiat comprendendovi anche il business del gruppo Chrysler e a questo proposito ha sottolineato, rispondendo ai giornalisti: “Non mi chiedete di Fiat senza Chrysler. Io non vedo il futuro di Fiat senza Chrysler. Non lo conosco. Non divido l’azienda in due”. Inoltre Marchionne ha confermato che l’azienda rispetterà anche i target del 2011.

E’ la terza volta che il Ceo di Agco dice sciocchezze – ha detto poi il numero uno di Fiat a proposito delle affermazioni del Ceo di Agco, interessato a Cnh -. Gli ho risposto male già due volte. Vuole che glielo ripeta ancora? Cnh non è in vendita. Non ho alcuna intenzione di cedere interessi nella società a qualcun altro”.

Il presidente del gruppo di Torino ha poi commentato il declassamento operato su Fiat dall’agenzia di rating Fitch dicendo che “non è una sorpresa. State vedendo che i downgrade sono distribuiti su tutti i settori, Paesi, banche e adesso che il livello di incertezza è molto elevato non ci sorprendiamo di niente”.

“Il mercato – ha ripreso Marchionne – si è fatto una propria idea sul profilo di rischio di questi asset. Ci stiamo abituando a un nuovo modo di gestirlo, per questo siamo così attivi nella raccolta di capitale”.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.