Crisi Ue: sul debito greco perdite fino al 60%

Pubblicato da: MatteoT - il: 23-10-2011 9:37

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

La perdita possibile per i creditori privati della Grecia dovrebbe aggirarsi sul 60% sul loro debito sovrano, ben oltre l’obiettivo del 21% concordato nel mese di luglio al fine di rendere sostenibile il debito greco nel lungo periodo.

Venerdì sera c’è stata una ventata d’aria fresca ad Atene: via libera al pagamento, entro la metà di novembre, della nuova tranche di aiuti internazionali che ammonta ad 8 miliardi di euro. Il Fmi deve però ancora accettare il pagamento.

Secondo gli scenari inclusi nel rapporto della troika – FMI, BCE e Commissione Europea – i rappresentanti dei “benefattori” internazionali in Grecia, un haircut del 50% sui titoli greci detenuti da investitori privati è necessario per ridurre il debito al 120% del PIL, contro il 162% attuale. Se dovesse essere portato al di sotto del 110%, avvertono gli ispettori, sarebbe necessaria una svalutazione del 60%. La troika non esclude che il debito greco possa arrivare ad un picco del186% del PIL.

Riflettendo un quadro sempre più condiviso dai leader europei, il ministro delle Finanze svedese Anders Borg ha chiesto “perdite sostanziali” sui titoli greci. “Non credo che dovremmo usare i soldi dei contribuenti. Il sistema di garanzie non può, da solo, ridare fiducia”, ha detto al suo arrivo alla riunione dei ministri delle finanze dell’UE.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.