Royal Bank of Scotland torna in utile

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-11-2011 8:46

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La crisi del debito europeo, che colpisce in particolar modo la divisione di intermediazione mobiliare, costa caro a Royal Bank of Scotland. La principale banca britannica, controllata all’83% dallo Stato, ha registrato un calo dell’utile operativo del 63% a 267 milioni di sterline, contro i 726 dello stesso periodo del 2010. Gli analisti di Bloomberg attendevano un utile di 343 milioni.

E, anche per evitare futuri nuovi impatti, Rbs ha deciso di tagliare la sua esposizione al debito italiano di 2,5 miliardi di sterline a 294 milioni nel terzo trimestre. Complessivamente l’espozione dell’istituto verso Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna è scesa da 4 miliardi a 722 milioni di sterline.

I ricavi della divisione “investement -banking” sono crollati del 29% a 1,1 miliardi rispetto al secondo trimestre dell’anno. Rbs è la quarta banca europea, dopo Deutsche Bank, Barclays e Ubs ad annunciare un calo del fatturato da investment-banking legato alle crescenti preoccupazioni sul destino della Grecia.

Il gruppo ha chiuso il trimestre con un utile netto a 1,23 miliardi di sterline grazie a una rivalutazione del proprio debito per oltre 2 miliardi. Il terzo trimestre del 2010 si era chiuso con una perdita di 1,15 miliardi.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.