Fiat: è flop negli Stati Uniti

Pubblicato da: MatteoT - il: 17-11-2011 10:34

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Nuovi showroom ed una testimonial d’eccezione come Jennifer Lopez basteranno per rilanciare il marchio Fiat e le relative vendite nel mercato degli Stati Uniti? A ottobre sono state acquistato 21,380 Cinquecento, meno delle metà delle 50 mila previste dall’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne.

I vertici del gruppo sono convinti che le difficoltà che il gruppo torinese sta riscontrando siano dovute alla decisione di distribuire Fiat insieme a Chrysler; proprio per questo motivo si stanno preparando a lanciare dei nuovi concessionari ad esclusivo marchio Fiat.

Di certo, la partenza lenta ha fatto perdere al gruppo un’occasione per avvantaggiarsi nei confronti di Toyota e Honda che hanno rallentanto la loro produzione dopo il tragico tsunami di marzo. “Dobbiamo lavorare sulla distribuzione” ha ammesso Marchionne: “Negli Stati Uniti abbiamo 60 venditori di 500, credo la Ferrari ne abbia di più”. Solo che mentre Chrysler cerca di aumentare la forza vendita i concorrenti del Lingotto nel segmento delle piccole vetture, da Gm e Chevrolet e Hyundai, hanno registrato un’impennata delle vendite.

“Lo sviluppo dei concessionari Fiat è stato un fallimento” ha commentato Scott Hogle, ex manager di Chrysler. E così mentre i gli utili del gruppo americani sono stati visti in rialzo a 600 milioni per fine anno, le vendite non vanno di pari passo. Marchionne aveva previsto una progressione del 32% a 2 milioni, ma nei primi nove la crescita è ferma al 21%. “Con la 500 hanno fatto un buon lavoro, ma non da blockbuster” commenta un analista americano.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?