Resistere alla crisi? Con i gioielli

Pubblicato da: MatteoT - il: 25-11-2011 10:23

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Uscire dalla crisi sorridendo? Come fare? Semplice, basta avere i soldi. In tempi di difficoltà economica, nonostante possa sembrare un paradosso, cresce la domanda di beni rifugio come gioielli e preziosi. Un porto sicuro, ma ovviamente non per tutti.

A testimoniare l’andamento più che buono del comparto è stato l’osservatorio del Gruppo MPS, che si e’ concentrato sull’andamento degli ultimi cinque anni dell’indice MPS Jewels Index (ossia quello riguardante gli scambi di gioielli, orologi e preziosi alle aste di Ginevra, Londra, New York e Hong Kong).

La finanza va male, e’ il tempo dei gioielli: non sono pochissimi coloro che possono investire in gioielli. Negli ultimi 5 anni, secondo le rilevazioni della banca toscana, l’indice MPS Jewels Index è cresciuto del 160,8%.

Nel corso degli ultimi dodici mesi, particolarmente brillante e’ stata la prestazione dei preziosi (gioielli esclusi), che si sono affermati come bene rifugio per eccellenza mettendo in mostra un lusinghiero +17%.

Rendimenti da tenere d’occhio: in tempo di crisi, il mercato dei preziosi continua ad offrire rendimenti positivi in termini reali. Investire nel lusso sembra quindi un metodo sicuro per sottrarre il denaro ai rischi insiti nella crisi economica.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.