Marchionne: “Il mio successore nel 2015, ora è tempo di intesa”

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-01-2012 20:33

L’avvicendamento alla guida di Fiat-Chrysler avverrà, ma solamente dopo il 2015 ossia quando verrà completato il processo di fusione avviato dal Lingotto versa la casa automobilistica made in Usa.

Il duplice annuncio arriva dallo stesso l’amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, giunto a Detroit dove lunedì 9 si apre il Motor Show, la più importante manifestazione Usa delle quattro ruote che quest’anno vedrà la presentazione della prima auto Chrysler realizzata su meccanica Fiat.

«Nulla succederà fin dopo il 2015… a meno che non venga investito da un bus» è stata la battuta del manager al quotidiano Detroit Free Press. Il lavoro per la successione è comunque già iniziato: «Abbiamo definito un’organizzazione che si pone 2 obiettivi: primo creare la mia successione, secondo creare qualcuno che mi sopravviva».

La parte di lavoro più importante per Chrysler arriverà nel 2013, quando saranno prodoti 8 nuovi modelli oltre a sarà riportata negli Usa l’Alfa Romeo. Marchionne, premiato dalla testata come manager dell’ anno, spiega che «il peggio è passato. Ora sarà importante l’esecuzione dei piani che abbiamo finora impostato». Finora secondo Marchionne «abbiamo fatto il 20% di quanto necessario per Chrysler, le più importanti scelte industriali sono alle nostre spalle».

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com