Asta Italia: tassi bond ai minimi dal 2010

Pubblicato da: MatteoT - il: 14-03-2012 16:47 Aggiornato il: 15-09-2018 10:01

Il Tesoro italiano ha emesso titoli a tre anni, con scadenza 2012, per un controvalore pari a 5 miliardi di euro; il rendimento è stato del 2,76% mentre il bid-to-cover pari a 1,56. Emessi anche BTP con scadenza nel settembre del 2019, dunque a 7 anni, per un valore di 1 miliardo di euro, con tassi al 4,3% e bid to cover a 1,99.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

La domanda buona non è solo interna: stando a quanto riferiscono gli analisit si e’ registrato un certo interesse anche dall’estero.

Per quanto riguarda i rendimenti, nel caso dei bond triennali il tasso del 2,76% è sceso di molto rispetto al 3,41% dell’ultima asta di metà febbraio, toccando il livello minimo registrato dall’ottobre 2010.

Subito dopo l’asta, lo spread BTP-Bund a 10 anni scende a 298 punti base, dunque al di sotto della soglia psicologica di 300 punti (sfondata al ribasso già giorni fa e prima della stessa asta, in mattinata), a fronte di rendimenti a 10 anni in calo al 4,88%.

Il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, professor Vittorio Grilli, ha ribadito che “nostro obiettivo è una ulteriore riduzione dello spread”. Ancora: “Non abbiamo un livello di equilibrio in mente, ma pensiamo che ci sia ancora spazio per una riduzione dello spread”.

Il direttore generale del debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata afferma poi a margine della presentazione del BTP Italia: “A fine anno stimavamo un livello di emissione per il 2012 di 450 miliardi. Ora, con un miglioramento della situazione, ci stiamo avvicinando a 440“. “La vita media del debito pubblico a fine febbraio e’ di 6,84 anni – precisa Cannata, che aggiunge anche che “via via che si va verso una stabilizzazione, e mi pare ci siano le premesse torneremo a considerare le scadenze oltre i 10 anni”.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central