Telecom svaluta l’avviamento di 7,3 miliardi di euro

Pubblicato da: MatteoT - il: 29-03-2012 21:25

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Telecom Italia mette in pratica le pulizie di primavera; la società ha infatti deciso di svalutare 7,3 miliardi di avviamenti sulle attività domestiche, che risultano dall’eredità della fusione con Olivetti e dell’acquisizione di Tim.

Per questo motivo di fatto il 2011 chiude con una perdita di 4.726 milioni, che senza questa posta straordinaria avrebbe portato la società presieduta da Franco Bernabè a chiudere con un utile di 2.604 milioni di euro.

«La svalutazione non determina conseguenze di natura finanziaria – ha commentato Bernabè – e pertanto non modifica il percorso di riduzione dell’indebitamento della società né la politica dei dividendi». Come già annunciato lo scorso febbraio, il cda proporrà all’assemblea convocata per il 15 maggio un dividendo pari a 4,3 centesimi di euro per le azioni ordinarie e 5,4 per le risparmio, un livello di dividendo che sarà garantito anche per il prossimo triennio.

«Il 2011 è stato un anno difficile per l’economia internazionale e ancora di più lo è stato per l’Italia che è stata investita dalla crisi del debito sovrano – ha concluso Bernabè -. L’aumento del costo del capitale, determinato dalla crescita dei tassi d’interesse, ha portato ad una revisione al ribasso del valore attualizzato dei flussi di cassa futuri utilizzati per determinare il valore dell’avviamento».

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.