Investire nel cotone: come fare?

Pubblicato da: MatteoT - il: 02-04-2012 16:01

Continuiamo il nostro viaggio tra le commodities parlando del cotone, un elemento che di solito raramente costituisce oggetto di approfondimenti tra le nostre pagine. L’occasione viene fornita dall’ultima rilevazione compiuta da uno dei principali operatori del settore, la cinese Weiqiao Textile Co.

Secondo l’analisi compiuta dalla società, la domanda di cotone in Cina potrebbe crescere con ottimi risultati durante il 2012, complice un calo nei prezzi e import previsti in forte apprezzamento. Il consumo di cotone in Cina potrebbe così crescere a quota 9,58 milioni di tonnellate metriche, rispetto ai 9 milioni di tonnellate metriche stimate per il 2011, permettendo altresì il supporto della ripresa delle attività dell’industria tessile.

La Cina, che consuma il 40% circa del cotone prodotto in tutto il mondo, ne importerà 18,5 milioni di balle durante il 2012 facendo registrare una crescita del 54% rispetto al 2011. Per quanto riguarda i prezzi, alle quotazioni newyorkesi il cotone ha ceduto 57 punti percentuali rispetto al record storico toccato a marzo 2011.

Ne consegue che l’investimento in cotone potrebbe realmente concretizzarsi come un utile forma di impiego nel breve termine.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89% di conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.