Fed: tassi in rialzo dal 2014

Pubblicato da: MatteoT - il: 16-04-2012 21:25

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Dai confini statunitensi trapelano importanti indiscrezioni circa il futuro operato della Federal Reserve; l’istituto, guidato da Ben Bernanke, starebbe progettando una ripresa dei tassi di interesse a partire dal 2014.

A causa di un inaspettato incremento delle difficoltà del mercato del lavoro rilevato nelle ultime settimane, infatti, l’istituzione monetaria nordamericana sembra intenzionata a mantenere prossimi allo zero i tassi di interesse di riferimento per tutto il 2013, contribuendo in tal modo a supportare il comparto occupazionale per il prossimo esercizio solare.

William Dudley, presidente della Fed di New York, sta avallando questa decisione; il 2014 è considerato il target temporale da assumere come riferimento per valutare la possibile ripresa dei tassi di interesse di riferimento.

Un comportamento monetario che potrebbe aiutare gli Stati Uniti ad abbassare il tasso di disoccupazione, attualmente intorno agli 8,2 punti percentuali.

A parlare delle politiche della Federal Reserve è anche il presidente della sede di Minneapolis Narayana Kocherlakota, secondo cui l’incremento dell’inflazione potrebbe in realtà suscitare la volontà di alzare i tassi di interesse di riferimento già all’interno del 2012.

Il presidente della Fed di Philadelphia, Charles Plosser, ha invece evitato di parlare di un calendario previsionali sull’andamento dei tassi di interesse di riferimento.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.