DOVE INVESTIRE NEL 2018? Consigli per investimenti sicuri

Pubblicato da: TommasoP - il: 08-03-2018 15:06 Aggiornato il: 03-04-2018 8:54

In questa guida cercheremo di spiegarti dove e come investire nel 2018. Lo faremo anche aiutandoci con alcune tipologie di investimenti molto attraenti ma poco consoni per investitori che hanno poca esperienza, tranne che non hanno voglia di imparare.

In questo caso parliamo di investimenti a carattere speculativo. Ovviamente non possiamo parlarti di questi se prima non ti abbiamo parlato degli investimenti sicuri.

Per certi versi il 2018 non dovrebbe essere molto differente dal 2017, in merito alla volatilità e all’incertezza anche perché sarà molto simile in tutte le fasi.

Quello che a noi invece interessa è farti comprendere bene prima di tutto che investire comporta sempre un rischio! Quindi è sempre bene scegliere investimenti sicuri che possano garantire la protezione del proprio capitale a scapito di un basso rendimento.

Noi siamo dell’idea che investire il proprio denaro è legato a scelte molto personali, alle aspettative di guadagno come anche alla durata dell’investimento. Un maggiore rischio di perdita del capitale vuol dire anche poter vantare un guadagno superiore.

come e dove investire nel 2018

come e dove investire nel 2018

Indice[Nascondi]
  1. Dove investire nel 2018
  2. Come investire nel 2018
  3. Investire in borsa nel 2018: conviene?
  4. Perché investire in borsa?
  5. Investire in borsa, nel 2018: su quali azioni puntare?
  6. Banco Sabadell
  7. Danske Bank
  8. DNB
  9. Lloyds Banking Group
  10. Nordea
  11. Le azioni europee si preparano ad un 2018 con i ficchi
  12. Investire con le Valute Forex
  13. Tassi di interesse
  14. Quantitative easing
  15. Inflazione
  16. Trading online sull’asset Euro / Dollaro: previsioni 2018
  17. Come fare soldi con il Forex nel 2018?
  18. Vantaggi di investire nel trading forex
  19. Investire sul mercato Forex nel 2018: si può anche con piccoli capitali?
  20. Studiare
  21. Saper dove investire
  22. eToro social trading: guide alla piattaforma social
  23. Il Social Trading può aiutare?
  24. Investire in opzioni binarie per guadagnare bene nel 2018?
  25. Investire negli ETF
  26. Investire nel 2018 con le Criptovalute è un buon affare?
  27. Investire sulle criptovalute con IQ Option: perché?
  28. Investire nel 2018 con i derivati
  29. Swap
  30. Opzioni
  31. Derivati complessi
  32. Migliori investimenti 2018: Investire in fondi
  33. Fondi obbligazionari
  34. Fondi azionari
  35. Fondi misti e bilanciati
  36. Fondi immobiliari
  37. Migliori investimenti 2018: Investire nel mattone conviene ancora?
  38. Come investire nel mattone nel 2018 … senza soldi?
  39. Investimenti sicuri nel 2018: considerazioni
  40. Investire in titoli di stato
  41. Investire nei Bond corporate
  42. Investire sui conti deposito
  43. Investire nei buoni fruttiferi postali
  44. Investire in beni rifugio 2018: è una buona idea?
  45. Oro
  46. Come investire in oro?
  47. Investire nel mercato del Petrolio
  48. Prezzo del petrolio: le previsioni per la prima metà del 2018
  49. Prezzo del petrolio: le previsioni per la seconda metà del 2018
  50. Investire in diamanti
  51. Perché investire in diamanti?
  52. Dove conviene investire i risparmi nel 2018? Conclusioni

Se anche tu sei uno di quelli che vuole avere una garanzia assoluta per il capitale investito, può optare su conti deposito come anche su libretti postali o bancari. Possono essere considerati tali anche i buoni di rendimento, o i titoli di Stato, che sono tutti dei prodotti finanziari ma che puntano a minori risorse ma ad una maggiore sicurezza.

Ecco quello che faremo oggi; cercare di comprendere:

Dove investire nel 2018

dove investire nel 2018

Dove investire nel 2018

Non è semplice fare delle previsioni, soprattutto non lo è dopo un anno che si è chiuso molto positivamente per gli investimenti, sopratutto per quelli che hanno deciso nello scorso anno di investire in criptovalute.

Ad oggi però questo settore sembra essere per un attimo crollato, ma ne parleremo meglio nel corso di questo approfondimento. Ti possiamo dire però che l’inizio del nuovo anno si apre con la crescente volontà dei trader di ricercare le migliori soluzioni di investimento per il 2018.

>>Leggi ancheInvestimenti postali/bancari vs investimenti immobiliari vs trading online

Sono anche tante le ragioni perché si ricerca la soluzione migliore su dove investire. Tra queste possiamo ricordare:

  • Risparmio
  • Rendimento
  • Sicurezza, ecc.

Ricercare gli asset che offrono queste caratteristiche non è semplice, considerando che oggi puoi investire su:

  • Azioni
  • Materie prime
  • Cambi valutari
  • Criptovalute, ecc.

Il nostro scopo è quello di aiutarti a ricercare la le migliori soluzioni di investimento cercando anche di diversificare il più possibile il portafoglio.

Potrebbe anche sembrare poco sensato, ma non lo è, chiedersi cosa potrà accadere nei prossimi mesi.

Ti diciamo però prima ancora di iniziare a leggere questo approfondimento, che non è sensato investire in questi settori con un arco temporale inferiore ai 12 mesi. Se questo è il tuo intento allora meglio dedicare il tuo tempo allo studio del trading online, che ti accenneremo in seguito.

Il 2017 è stato un anno da ricordare soprattutto per le super performance delle criptovalute, alla quale si aggiunge anche il rialzo dell’euro nei conforti del dollaro e delle azioni di borsa che hanno chiuso l’anno decisamente in positivo.

Come investire nel 2018

come investire nel 2018

Come investire nel 2018

Se anche tu hai un capitale anche piccolo o piccolissimo da investire o anche vuoi investire 100 euro, 1.000 euro, 10.00 euro o più e non sai come fare per realizzare il tuo sogno nel cassetto, allora leggi di seguito.

Il 2018 lo possiamo considerare come l’anno della ripresa economica per l’Italia e per l’Europa; questo vuol dire che ci sono tantissimi modi per far fruttare un capitale anche piccolo e come tale iniziare a guadagnare con le tue passioni o con le tue risorse.

E’ chiaro che se sei arrivato su questa guida per la prima volta, non è semplice comprendere come investire i tuoi soldi.

Ti potresti domandare benissimo: dove conviene mettere i propri soldi?

Una domanda ricorrente di questi tempi legata per altro al fatto di non saper come investire i risparmi nel 2018.

Prima di tutto per investire devi considerare il profilo di rischio tuo in quanto risparmiatore di piccole dimensioni. In questo caso, è molto basso. Questo vuol dire: vale la pena evitare la mattonella e pensare ad un investimento remunerativo, che magari ci protegga dall’inflazione? Certo ma devi analizzare attentamente tutti i sistemi che oggi il mondo degli investimenti ti offre.

Ti offriamo la possibilità di scegliere un modo semplice su come investire spiegato passo per passo.

Teniamo però a precisare una cosa. Non puoi pretendere di diventare ricco investendo un capitale misero. Non puoi investire 100 e pretendere in un anno di guadagnarne 10.000 sarebbe assurdo, per non dire pura follia.

Per altro se scegli di investire nel trading online, devi anche considerare il fatto che potresti subire la perdita del tuo capitale in un trade chiuso in negativo.

Quindi devi essere convinto prima di tutto di voler investire ma soprattutto devi saper mettere in pratica un ottimo money management utile a diversificare non solo il tuo portafoglio ma ti protegge anche da eventuali perdite eccessive.

Per altro considera che non devi mai togliere risorse preziose a te e alla tua famiglia. Solo in questo modo avrai l’opportunità di investire in modo serio e professionale.

>>Leggi ancheMigliori investimenti a medio-lungo termine: dove investire oggi

Investire in borsa nel 2018: conviene?

investire in borsa 2018

Investire in borsa 2018: come e dove?

Sappiamo che il 2017 è stato un anno d’oro per la borsa italiana. Questo ha fatto spostare l’indice FtSeMib dai 19.500 ai 21.758 punti base nella fase ultima di contrattazione.

Potremmo stimare un rialzo complessivo del 12% che ha visto raggiungere i massimi nel novembre 2017 toccando i 23.000 punti base con un +18%.

Ad oggi il trend è stato più che positivo e non ci sono stati crolli particolari. Nei primi mesi di quest’anno invece si stanno registrando dei piccoli crolli, ma tutto sommato possiamo dire che per il 2018 il settore della borsa mantiene ancora.

Infatti i prossimi mesi del 2018 vedono le previsioni al rialzo. Un momento più che positivo per chi vuole investire nella borsa italiana. Lo puoi fare adesso, ma soprattutto lo puoi fare anche tu che sei un trader principiante. Questo perché le quotazioni continuano a salire durante il corso dell’anno.

Per altro, analizzando il quadro della principali azioni della borsa italiana anche tu puoi notare come alcune aziende hanno fatto registrare dei profitti superiori alle altre.

Se non sai come investire in borsa, non c’è nessun problema, anche di questo ti parleremo nel corso del nostro approfondimento.

Un nostro consiglio è quello sempre di investire su azioni di borsa che hanno meno performato durante l’anno precedente. Una logica che potrebbe andare controtendenza, ma in realtà è così. In pratica non sempre chi ha comprato a basso prezzo ha fatto un affare; meglio quindi puntare su aziende solide con un trend rialzista già avviato.

>>Leggi ancheMolta liquidità fa male ai tuoi investimenti?

Perché investire in borsa?

La borsa la potremmo definire come il classico degli investimenti “rischiosi” dove ci si trova a fare i conti con un mercato Azionario.

Devi sapere che Azioni e borsa sono storicamente gli investimenti di tutti coloro che sono stanchi di rendimenti pari a zero. Sono anche il terreno più fertile per chi non vuole comprare obbligazioni governative legate a stati solventi e che quindi vuole orientarsi verso mercati regolamentati, ma animati comunque da spirito di conquista e di rischio.

Le azioni per altro hanno anche perso buona parte del loro fascino negli ultimi tempi. Questo no perché gli investitori si sono ridotti, ma perché sono cambiati i metodi di investimento. Ad esempio il trading su azioni è uno di quelli.

Questo per altro ti permette di limitare il rischio di perdita, in quanto grazie ai CFD puoi investire al rialzo o al ribasso.

Prima di procedere oltre devi sapere che un’azione per definizione è una partecipazione in un’azienda, partecipazione che permette di:

  1. Controllare la società in accordo con il numero di azioni possedute;
  2. Percepire eventuali dividenti che vengano distribuiti;
  3. Guadagnare dalla successiva vendita delle azioni detenute.

Ci sono poi delle possibilità ottime che ti permettono di investire nel mercato azionario. Allo stesso tempo, esse non sono sempre legate ad un mercato rischioso come invece avviene per le obbligazioni legate ai paesi sgangherati.

Bisogna però tenere ben conto di alcuni fattori prima di avventurarsi nell’investimento; questo vuol dire anche:

  • Valutare per bene la solidità dell’azienda e quella dei suoi affari presenti e futuri;
  • Tener conto della tassazione (26%) sulle eventuali plusvalenze;
  • Trovare una piattaforma che permette di scambiare azioni con commissioni minime.

Investire in borsa, nel 2018: su quali azioni puntare?

A questo punto, non ci resta che passare ad analizzare quelle i mercati azionari che stanno vivendo una fase rialzista da diversi anni; in questo caso, dobbiamo prendere in considerazione il fatto che la crescita dei profitti sta realmente decrescendo e l’economia globale sta rallentando.

Ci sono poi dei settori ciclici, come ad esempio quello delle infrastrutture e dei materiali che beneficeranno della maggiore crescita economica.  Sarebbe meglio quindi perseguire azioni value e small cap.

>>Leggi ancheInvestire oggi in azioni puntando al dividendo, si puo?

Investire su azioni Italiane

Potrebbe essere un’ottima strategia che offre anche una certa sicurezza in quanto si investe in azioni di società che si conoscono e di cui si sente parlare ogni giorno. Questo vuol dire ricevere quotidianamente notizie sui tuoi investimenti quasi senza cercarle, ma semplicemente leggendo il giornale o ascoltando la radio e la TV.

Investire nei titoli americani

Per molti il sogno di investire in America si potrebbe realizzare investendo in azioni americane. Dopo la crisi, i migliori indici statunitensi hanno avuto una serie di rialzi davvero notevole.

Banco Sabadell

Considerato come il titolo che offre la migliore soluzione di investimento in azioni per il 2018. Qui tutti i grandi analisti hanno scommesso che le azioni Banco Sabadell faranno registrare un rating Overweight con un prezzo obiettivo di 2 euro.

Al momento anche il target price ipotizzato è molto lontano dall’attuale quotazione di 1,79 euro e quindi ci potrebbe essere lo spazio per una risalita della quotazione molto accentuata.

Infatti, proprio per questo motivo il titolo Banco Sabadell occupa la prima posizione nella classifica delle migliori azioni 2018.

Danske Bank

Subito dopo, vi è il titolo Danske che occupa oggi il secondo posto della classifica sui migliori titoli 2018. Anche per questo si è assegnato un rating Overweight con prezzo obiettivo di 273 corone danesi.

Ad oggi la quotazione attuale di Danske bank è in area 246 corone e quindi, anche in questo caso, c’è spazio per un apprezzamento.

DNB

Al terzo posto invece non possiamo non registrare la società finanziaria norvegese DNB.

Questa vanta un rating Overweigh e un target price di 173 corone locali che si confronta con le attuali 151 corone. In breve possiamo dire che DNB ha una capitalizzazione di 164 miliardi. Lo possiamo anche definire come un colosso che opera in uno dei paesi più brillanti dal punto di vista finanziario.

Lloyds Banking Group

Anche Lloyds Banking Group, è un ottimo investimento. Infatti il rating assegnato da Barclays è Overweight con target price a 77 pence, facendo registrare un + 16% rispetto alle attuali quotazioni in area 66 pence.

Nordea

Norea invece ha un target price assegnato pari a 115 corone svedesi rispetto alle 103 attuali.

Le azioni europee si preparano ad un 2018 con i ficchi

Abbiamo detto che il 2017 è stato un anno positivo per tutte le azioni europee. Questo vuol dire che anche quest’anno potranno offrire ancora buone possibilità di profitto.

Noi siamo dell’opinione che le azioni europee andranno meglio delle azioni Usa. Questo lo confermano anche i dati relativi agli andamenti grafici del 2017 che sono stati esposti e che analizzano come le azioni di Wall Street sono più costose se raffrontate con le valutazioni degli anni passati.

Il tutto non può non rafforzare le opportunità in Europa, le quali in base ai prezzi attuali, investire in azioni europee conviene di più rispetto a investire in azioni Usa.

Ci sono poi le conferme di quanto appena detto arriva anche dal contesto macroeconomico; anche se ci vorrà più selettività come anche un attento monitoraggio di che cosa accade sul fronte dell’inflazione, possiamo dire che il 2018 si preannuncia un anno ancora promettente per i mercati azionari.

Ecco anche il perché siamo dell’opinione che non possiamo sottovalutare i rischi, ma neanche i possibili rialzi dei tassi, i quali devono essere sempre monitorati anche per evitare che la maggior parte degli strategist, saranno tali da mettere a repentaglio le performance di borsa.

Nota infine che come detto prima, puoi investire su tutte queste azioni, ma anche su tantissime altre, attraverso i CFD ovvero i contratti per differenza che ti sono offerti dalle piattaforme di trading online.  In questo caso, ad esempio potresti scegliere di investire su azioni ei titoli di borsa con il broker IQ Option che ti fornisce un’ampia gamma di mercati su cui fare trading.

Ovviamente attenzione agli errori operativi che sono sempre evitabili facendo pratica con un conto demo gratuito da 10.000 €.

Investi in borsa con il conto demo da 10.000 € offerto da IQ Option

Investire con le Valute Forex

trading-online-opinioni

Investire nel mercato forex nel 2018

Un altro settore molto portante per il 2018 è il mercato forex che offre grandi opportunità di guadagno. Ad oggi noi ti consigliamo di investire sull’asset euro dollaro, non solo perché rappresenta il confronto tra le migliori economie mondiali ma anche perché muove milioni e milioni di investimenti ogni giorno.

Il Dollaro americano possiamo dire che è stato l’indiscusso protagonista nel 2016 facendo registrare però una flessione lo scorso anno e che potrebbe anche continuare per il 2018.

Da qu possiamo far partire la nostra analisi. Prima ancora di investire nel mercato forex, nel mercato delle valute, devi considerare in un quadro generale assai complesso, quelli che oggi rappresentano il tema caldo dell’anno legato alle valute. Questi sono:

Tassi di interesse

Si deve considerare che il costo del denaro è il fattore che più di ogni altro incide sui rapporti tra le valute. Il motivo? Molto più semplice di quanto tu possa pensare.  Il tutto incide direttamente sull’offerta di moneta.

In breve se i tassi salgono, allora si riduce l’offerta di moneta come anche il suo valore aumenta di conseguenza. Nel caso contrario, i tassi scendono e questo vuol dire accrescere l’offerta di moneta e quindi il suo valore diminuisce.

I tassi divi sapere che sono dichiarati a seguito delle riunioni di politica monetaria; questo avviene solo per la Bce e alla Fed, con cadenza mensile. Ad un aumento dei tassi da parte della Bce equivale un rialzo sull’euro dollaro, mentre una diminuzione dei tassi lo si deve intendere come un fattore ribassista.

Allo stesso tempo, abbiamo che un aumento dei tassi da parte della Fed influenza in senso ribassista, mentre un taglio dei tassi influenza il cambio in senso rialzista.

Quantitative easing

Con questo termine si indica il piano di acquisto di titoli di debito, in larga parte pubblico ma anche privato.

Considerato come uno strumento ben diverso dai tassi di interessi anche se l’effetto è molto simile. Esso influenza notevolmente e in maniera diretta l’offerta di moneta.

Nel momento in cui la banca centrale acquista un titolo di debito, di fatto sta creando moneta, aumentandone quindi l’offerta. Vi è poi anche da aggiungere che una banca centrale, in situazione di relativa calma, non mette in piedi nessun piano di Quantitative Easing, la quale infatti è considerata come una misura abbastanza di emergenza.

La potremmo anche considerare come una sorta di market mover provvisorio, destinato a terminare.

Inflazione

Tra gli altri fattori che generano una influenza indiretta sulle valute, questo lo possiamo considerare come il + importante. Definiamo l’inflazione come la variazione dei prezzi, rilevata studiando un paniere.

L’inflazione è molto importante per i trader che operano sul mercato forex, in quanto orienta le politiche monetarie.

Lo scopo primario delle banche centrali è infatti quello di mantenere l’inflazione a un livello ottimale; Se vuoi investire in questo senso, i dati sull’inflazione sono necessari perché questi ti indicano nel prossimo futuro, come Fed e Bce modificheranno i tassi.

Una inflazione che si allontana dal target per eccesso, genera un impatto rialzista per la valuta. Al contrario, Una inflazione che si allontana dal target per difetto, genera un impatto ribassista.

Questi 2 eventi sono però da considerare in un periodo di media durata. Nel breve periodo, invece un allontanamento dal target, a prescindere dalla direzione, lo si deve considerare come un disappunto dai mercati, che spingono la valuta verso il deprezzamento.

>>Leggi ancheInvestimenti finanziari, incombe il rischio Francia

Trading online sull’asset Euro / Dollaro: previsioni 2018

A questo punto, una volta che abbiamo analizzato quelli che sono i fattori più importanti ed influenti del mercato forex, possiamo passare ad analizzare l’asset euro dollaro.

Quello che a noi interessa è comprendere quello che accadrà a questo cambio nel 2018. Possiamo però dire che l’euro aumenterà di valore per questo anno nei confronti del dollaro. Una previsione che trova conferma anche da parte degli analisti esperti i quali credono che ci saranno alcuni fattori che spingeranno la moneta unica nel corso dell’anno, come ad esempio le Banche centrali.

La Fed infatti ha esaurito la sua spinta propulsiva! Oggi i mercati si aspettano un “buon impegno” da parte della Federal Reserve e questo vuol dire accelerare il percorso rialzista.

Noi siamo convinti che il punto cruciale, è vedere fin dove la banca USA intenderà spingersi, considerando che il 2018 potrà essere l’anno di transizioni del presidente con il rischio anche di creare qualche danno serio all’economia reale.

Il gioco vale la candela? Il contrasto al percorso di apprezzamento dell’euro vale il rischio di squilibri?

Considera che oggi in Europa si è messo in moto il cammino della crescita. Ad oggi le previsioni parlano di un 2018 speculare al 2017 sotto il profilo dell’economia reale. Questo vuol dire tanto considerando che il PIL è aumentato in maniera decisa quasi in tutti gli stati membri che sono considerati gli ultimi.

A detta degli analisti una forte crescita dovrebbe catalizzare l’apprezzamento dell’euro.

Come fare soldi con il Forex nel 2018?

Abbiamo detto che il mercato Forex è scelto da un numero sempre maggiore di persone per effettuare i loro investimenti. Perché? Esso da solo muove milioni e milioni di dollari al giorno. Un giro d’affari mica da ridere.

Il trading sulle valute può essere anche considerato come un hobby redditizio che offre uno stile di vita molto soddisfacente.

Il nostro consiglio è quello di investire in questo settore sempre e solo con broker regolamentati ed autorizzati come quelli di seguito riportati:

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Alvexo Deposito: 500 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Libertex Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
AvaTrade Deposito: 100 €
Licenza: Central Bank of Ireland
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XM.com Deposito: 5€
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
FXGM Deposito:
Licenza:
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Trade.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC - FCA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Per altro oggi ti consigliamo di farlo con la piattaforma di trading IQ Option o con la Piattaforma di trading eToro.

Investi sul mercato forex con la piattaforma di social trading eToro

In seguito analizzeremo il perché.

Ritornando al nostro discorso di investire con il mercato forex, possiamo segnalare alcuni importanti vantaggi del perché questo è considerato come un ottimo investimento anche confrontato con il mercato azionario, o con il mercato obbligazionario e anche delle commodities o addirittura dei fondi comuni.

>>Leggi ancheeToro –  investimenti tematici e social trading: sempre più in voga

Vantaggi di investire nel trading forex

Liquidità: durante un giorno medio il mercato del Forex muove oltre 2 miliardi di dollari.

Quasi ogni paese del mondo ha i suoi commercianti istituzionali ed individuali che sono attivi e che hanno un interesse personale verso questo investimento.

Investono in questo settore:

  • Ben oltre 7000 banche internazionali e piccole;
  • Grandi speculatori.

Ha una forte influenza grazie alla leva che lo possiamo considerare come uno degli strumenti più importanti per influenzare guadagnare anche con poco.

La crescita internazionale di questo mercato offre la possibilità di fare trading anche da casa anche ai singoli trader che non sono degli esperti di trading forex. Questo vuol dire che piccoli investitori possono investire alle stesse condizioni delle banche internazionali.

Una piccola quantità di denaro può dunque essere usata per controllare una quantità di denaro molto elevata.

All’interno del mercato forex, è solitamente disponibile una leva fino a 400:1. Questo vuol dire poter investire con un account di appena 1.000 dollari e compiere operazioni con un pacchetto di 400.000 dollari.

Mano a mano che il trader guadagna esperienza, allora aumenteranno i guadagni. Tutti i software che i broker ci mettono a disposizione sono gratuiti e mostrano in tempo reale grafici, indicatori e il prezzo reale delle valute, oltre a darci la possibilità di vendere e di comprare valute direttamente online.

Investi nel mercato forex con IQ Option! Trade minimo da 1 €! Deposito minimo 10 €!

Il mercato forex è l’unico mercato che ti offre la possibilità di investire 24 ore al giorno, tutti i giorni. Questo vuol dire che da ovunque tu sia puoi operare sul mercato con la piattaforma di trading mobile.

Infine puoi sempre sfruttare il trading forex con il conto demo gratuito ed in alcuni casi illimitato offerto dai diversi broker di trading online.

>>Leggi ancheIl migliore settore dove investire nei prossimi dieci anni

Investire sul mercato Forex nel 2018: si può anche con piccoli capitali?

Certamente la risposta a questo tuo dilemma non potrà che essere positiva. Considerando che è il mercato più dinamico e liquido al mondo, permette di avere a disposizione praticamente infinite possibilità di investimento. Allo stesso tempo, vi è anche la possibilità di considerare il mercato sempre aperto.

Grazie inoltre alle nostre piattaforme puoi investire anche con costi bassi e a zero commissioni.

Allo stesso tempo, devi però fare attenzione a quelli che possono essere considerati i reclami legati ai broker truffa. Attenzione poi al fattore guadagno.

Questo non vuol dire che non si può guadagnare con il mercato forex, anzi si può guadagnare e anche tanto ma si deve sempre prestare attenzione alla proporzione: capitale investito / capitale guadagnato.

Questo vuol dire che se hai investito 100 € non puoi pretendere di guadagnare 10.000 € in un anno o in un giorno. Praticamente impossibile, tranne che tu non sia un genio del trading e riesci a prevedere esattamente tutti i tarde.

>>Leggi anche:Meglio investire nel forex trading o nel trading azionario?

Con il mercato Forex non si possono fare soldi, ma per farlo devi:

Studiare

Questo vuol dire che nonostante il Forex sia all’apparenza semplice, è in realtà uno strumento di investimento che necessita di studio costante, come anche di analisi e tanta pazienza, considerando che non sono pochi i fattori che influenzano l’andamento delle valute. Quindi devi prestare molta attenzione e devi anche conoscerli bene al fine di seguirli.

Saper dove investire

Non è un caso che ti abbiamo consigliato di investire con l’asset euro dollaro. Il mercato forex infatti non è un mercato dove si guadagna automaticamente.

Lo possiamo invece considerare come un mercato dove sarai in contrasto con altri milioni di investitori.

Questo presuppone che ad un trader che guadagna ve ne sarà uno che perde. Matematica!

Per altro il Forex è un mercato molto volatile, e come tale devi saper bene dove investire e soprattutto quanto investire.

Noi non ti stiamo dicendo di lasciar perder, ma di investire con la massima precauzione. Se non sai come fare, allora affidati meglio al broker toro, il quale ti permette di investire sul mercato forex, ma anche su tantissimi altri mercati con la piattaforma di social trading che ti permettete di copiare gli altri trader e replicare i loro guadagni.

Puoi analizzare tutti gli approfondimenti sul social trading leggendo le nostre guide:

eToro social trading: guide alla piattaforma social

Ma allora:

Il Social Trading può aiutare?

Certamente sì!  Oggi grazie ad eToro, un vero e proprio social network di finanza ti permette di fare trading in maniera semplice e veloce rispetto al trading online tradizionale il quale necessita di studio e approfondimenti.

Il social trading è differente in quanto non si opera da soli ma si accede ad una community grazie alla quale puoi condividere con gli altri trader le loro e le tue esperienze se non anche le strategia vincenti. Scegli ad esempio i migliori trader che vuoi copiare tra quelli di seguito riportati.

Trader più copiati negli ultimi 6 mesi

Trader Guadagno Rischio Copiatori
jaynemesis
Jay Edward Smith
-23,53%
5
9627
JeppeKirkBonde
Jeppe Kirk Bonde
3,75%
4
7701
Wesl3y
Wesley Warren Nolte
-14,26%
5
6977
AlexPlesk
Александр Плескачев
-10,33%
6
5360
goodgoing
Wayne Ryan
-16,99%
3
4276
MrThor7734
Thomas Barson
-33,4%
5
4274
ALnayef
Fahad Alhajri
17,86%
4
3923
stebliss
-27,97%
5
3880
AlexandruCinca
-1,65%
3
3644
liborvasa
5,67%
4
3614

Nota anche che i trader e i popalar Investor, sono classificabili in base a

  • Guadagno medio degli ultimi 2 anni e che hanno fatto registrare un guadagnato almeno del 27%;
  • Grado di rischio delle operazioni che ti permette di scegliere chi opta per strategie meno esposte a rischi.

Copiando dai migliori trader puoi anche investire riducendo il rischio e guadagnare investendo e copiando da loro. Se non hai esperienza e tempo per studiare, puoi decidere di destinare una parte del budget di cui disponi per questa tipologia di investimento.

Apri subito il tuo conto di trading eToro per investire con la piattaforma di social trading sul mercato forex

Investire in opzioni binarie per guadagnare bene nel 2018?

Investire in opzioni binarie

Investire in opzioni binarie

Le opzioni binarie sono un particolare tipo di investimento legato al trading online.

In questo caso, il miglior broker che ti offre ottime soluzioni è come sempre IQ Option piattaforma di trading CFD e opzioni binarie. Sono esse uno degli strumenti più utilizzati da chi vuole speculare sul mercato online.

Molto rischiose ma allo stesso tempo offrono rendimenti altissimi, che possono anche arrivare a superare l’80% per trade chiuso in positivo.

Le opzioni binarie le possiamo definire come un particolare investimento, al cui interno sono racchiuse anche le opzioni esotiche dal funzionamento ai limiti dell’assurdo, dato che permettono di raddoppiare una somma o di perdere tutto nel giro di pochi secondi.

Per altro, dato il particolare funzionamento in diverse giurisdizioni sono assimilate al gioco d’azzardo, non proprio a torto.

Se sei alla è alla ricerca di investimenti solidi, ma anche poco rischiosi, non possiamo considerare come un sistema di gioco d’azzardo in quanto si tratta sempre e solo di investimenti. Non si deve confondere l’investimento online con il gioco d’azzardo.

Infatti investire presuppone che il trader in quanto tale possieda:

  • Bravura
  • Attenzione
  • Esperienza

E non invece soltanto la fortuna, con una ripartizione delle probabilità che pende sempre a favore del banco che emette le opzioni.

Investi nelle opzioni binarie con il broker IQ Option! Apri il tuo conto demo gratuito da 10.000 €

Investire negli ETF

etf-ioption

Investire sugli ETF con il broker IQ Option

Anche gli ETF possono essere considerati come un ottimo investimento, redditizio sì ma non sicuro al 100%. Questi altro non sono se non fondi di investimento che però semplicemente replicano il mercato.

Il gestore del fondo (in questo caso il broker) applica un modello matematico che gli consente di fare ciò e i costi di gestione sono quasi sempre inferiori all’1%. Cosa vuol dire questo? Che rendono in media un po’ meno del mercato.

Allo stesso tempo, l’ETF supera statisticamente sempre l’80% dei fondi. Riteniamo quindi che sia una sia forma di investimento da valutare con attenzione: vi dice nulla il fatto che gli intermediari finanziari non lo propongano spesso?

Anche in questo caso, puoi investire in ETF con il broker IQ Option!

>>Leggi ancheInvestire soldi e vivere di trading si può? Come diventare trader

Investi su ETF con il conto demo gratuito da 10.000 € Iq Option

Investire nel 2018 con le Criptovalute è un buon affare?

Iq Option tron

Trading CFD su tron con il broker IQ optionSappiamo bene che il 2017 si è chiuso in positivo per questo particolare tipo di investimento. Sappiamo anche che esse sono nata di recente e come tale non offrono un mercato semplice, ma al contrario sono molto rischio e sono per altro molto volatili.

La possiamo anche considerare come una prospettiva relativamente recente, grazie alla quale la nascita di criptovalute come Bitcoin, Ethereum ecc. hanno fatto impazzire molti investitori.

Esse oggi si presentano come un mercato incredibilmente volatile ed in continua crescita. Grazie alla fama del Bitcoin, oggi puoi scegliere di investire in Bitcoin e altcoin, come Ether, Ripple, Iota, Cardano, Monero e molte altre.

Investire in criptovalute nel 2018 potrebbe essere sì rischioso ma anche abbastanza remunerato. Ma per farlo devi sempre tenerti aggiornato e seguirle costantemente.

Di sicuro, prima si comincia e più alti sono i guadagni!

Attenzione, perrchè essendo un asset altamente volatile, è necessario conoscere bene il mondo delle criptovalute.

Noi non possiamo consigliare questo tipo oi investimento ad un trader che non è esperto in un settore per altro molto pericoloso.

L’investimento in criptovalute è sempre più complesso e volatile di quello che potrebbe sembrare. Anche rispetto al mercato forex è molto più pericoloso. Si tratta in breve di un mercato nuovo, dove le oscillazioni sono vigorose e frequenti.

Tuttavia, noi ti consigliamo nel caso in cui vuoi fare trading con un mercato così volatile di fare trading analizzando le tantissime opportunità di investimento. Considerando anche che il valore delle principali criptovalute sta crescendo esponenzialmente non lo possiamo non considerare come un ottimo affare per il 2018 anche se al momento quasi tutte le criptovalute sono segnate da un forte ribasso.

Infine, se stai pensando di dedicarti al mercato delle criptovalute, devi anche mettere in conto la possibilità di investire con un ottima piattaforma di trading online come ad esempio Iq Option.

>>Leggi ancheInvestire in Bitcoin: conviene ancora?  Le 5 Criptovalute su cui Investire

Investire sulle criptovalute con IQ Option: perché?

Iq Option qtuom

Iq Option qtuom

IQ Option ti permette di investire con il minimo rischio, ovvero un euro per ogni tarde. Quindi anche in caso di esito negativo avrai perso un euro. Noi ti consigliamo comunque di prestare sempre molta attenzione e di investire solo somme che puoi permetterti di perdere.

IQ option, inoltre, ti mette a disposizione un conto demo gratuito da 10.000 euro con cui puoi fare tutte le prove che ritieni opportune ed una piattaforma molto intuitiva e semplice da usare anche su dispositivi mobili.

Se sei attratto dalle criptovalute e vuoi saggiamente investire piccole cifre, IQ option è la soluzione più comoda!

Iq Option è il broker che ti offre differenti vantaggi come ad esempio:

  • Piattaforma regolamentata ed autorizzata CySEC;
  • Conto demo gratuito;
  • Trade minimi da 1 €;
  • Layout multi-grafico;
  • Analisi tecnica;
  • Quotazioni storiche;
  • Piattaforma mobile;
  • Strumenti di trading eccellenti;
  • Avvisi sulla volatilità;
  • Aggiornamenti di mercato;
  • Stock screener;
  • Calendari;
  • newsletter.

Nello specifico puoi scegliere di investire fare trading sulle seguenti criptovalute:

  • Bitcoin;
  • Ethereum;
  • Bitcoin Cash;
  • Ripple;
  • Litecoin;
  • IOTA;
  • Dash;
  • Ethereum Classic;
  • Monero;
  • OmiseGo;
  • Zcash;
  • Santiment;
  • NEO;
  • Stellar;
  • QTum;
  • EOS;
  • Tron.
Investi in Bitcoin e AltCoin con il conto demo gratuito da 10.000 € offerto da IQ Option

Investire nel 2018 con i derivati

Investire nel 2018 con i Derivati

Investire nel 2018 con i Derivati

Anche i derivati sono considerati come un ottimo investimento per chi vuole investire e guadagnare. Attenzione, perché questi hanno delle particolari caratteristiche come ad esempio il fatto che non sono adatti a trader che hanno pochi soldi da investire. E’ chiaro che questo è un consiglio e non una affermazione.

In pratica si tratta di strumenti fondamentali ideali per grandi aziende e grandi banche per schermarsi da rischi complessi. Ecco anche il motivo per il quale ti consigliamo di non investire con essi nel caso tu sia alle prime armi.

In realtà all’interno del variegato mondo dei derivati si trovano molti strumenti diversi i quali possono permettere di correre dei rischi misurati, contro guadagni la cui probabilità è facile da calcolare prima di investire.

Tra i diversi strumenti più interessanti nel mondo dei derivati non possiamo non considerare:

Swap

Definiti come degli strumenti derivati che permettono di scambiare un flusso di cassa con un altro. Per comprendere questo, basta immaginare di avere un prestito in euro in Italia e che dunque stessimo incassando interessi.

Puoi fare lo stesso muovendo soldi sul mercato americano pur non potendo diventare prestatori in quella specifica giurisdizione. Per farlo devi utilizzare i contratti swap interest EUR/USD che permettono appunto di fare esattamente questo, ovvero ti permettono di entrare in realtà finanziarie che prima ti erano precluse.

Opzioni

Da non confondere con le opzioni binarie, sono uno strumento molto interessante per investire in quanto prima dell’investimento stesso sapremo bene quanto possiamo perdere al massimo.

Questo vuol dire che un contratto di opzione ci permette di avere il diritto a comprare o a vendere un determinato bene o strumento ad una certa somma.

Nel caso in cui invece l’opzione scadesse allora l’acquisto potrebbe essere poco conveniente e potremo anche rifiutare di farlo, perdendo solo i soldi del contratto di opzione.

Derivati complessi

Facenti parte della categoria più generale dei derivati, sono tipicamente contratti che seguono regole particolari e che vengono scambiati su mercati non regolamentati.

Essi sono potenzialmente molto remunerativi anche se devi considerare le difficoltà nell’imbeccare i contratti giusti e anche del fatto che sono in genere coinvolti soggetti finanziari più forti e preparati di noi.

Il mondo dei derivati non è adatto a tutti, anche perché esso deve essere solo utilizzato con razionalità e solo dopo che si sono analizzate bene tutte le alternative e non aver trovato nulla che fa al caso nostro.

Ricordiamoci inoltre, soprattutto davanti alle promesse di sedicenti promotori finanziari, che non è assolutamente possibile portare a casa dei potenziali guadagni alti senza che il rischio sia altrettanto alto.

Chi ti dice il contrario, sta cercando di truffarti.

Migliori investimenti 2018: Investire in fondi

Fondi-Comuni-di-Investimento

Fondi Comuni di Investimento

I fondi, sono davvero utili per guadagnare?

I fondi, sono considerati strumenti di risparmio collettivo completamente gestiti che possono offrire delle ottime possibilità di guadagno per tutti i trader che vogliono investire senza l’assillo di controllare le azioni, le obbligazioni e gli altri strumenti acquistati giorno per giorno o magari ora per ora.

Questi permettono di poter scegliere tra pacchetti anche molto diversi l’uno dall’altro, e che offrono una quota legata ad un pacchetto di investimenti differenziato, che opera seguendo per regole che il fondo stesso si è imposto come regola nello statuto.

>>Leggi anche5 temi chiave che infuenzano i mercati e gli investimenti

Ci sono oggi differenti tipi di fondi e alcuni di questi sono anche destinati agli investitori che hanno un profilo di rischio particolarmente basso.

Tra i più popolari troviamo:

Fondi obbligazionari

Sono considerati tali quei fondi che basano i propri investimenti principalmente sulle obbligazioni statali e aziendali. Pria di intraprendere questo tipo di investimento devi sempre controllare la tipologia di obbligazioni che si possono acquistare anche valutando le performance e la loro origine.

Le obbligazioni potrebbe essere considerata come una forma di investimento sicura e redditizia.

Questo perché a fronte di tanta sicurezza di rientrare, c’è da dire che i guadagni sono abbastanza ridotti.

Ad esempio possiamo dire che le obbligazioni hanno un investitore ideale che è colui che ha un capitale cospicuo e non lo vuole mettere a rischio. Partendo con un investimento alto, anche un tasso di interesse basso diventa… interessante, e se è sicuro tanto meglio!

>>Leggi ancheCome investire sul mercato obbligazionario

Fondi azionari

La propensione al rischio deve essere abbastanza alta. Questi in molti casi rendono anche abbastanza bene. Nel caso in cui invece non vanno bene, hanno ripercussioni in genere più importanti rispetto a quanto si ha con i fondi obbligazionari.

Fondi misti e bilanciati

Sono considerati tali perché permettono anche in percentuale diverse di contenere investimenti:

  • Azionari
  • Liquidi in valuta
  • Investimenti sul mercato obbligazionario

Questo dipende dalle composizioni che possono determinare profili di rischio e rendimento diversi.

Fondi immobiliari

Sono definiti tali tutti quei fondi che investono esclusivamente in patrimoni immobiliari, come anche in azioni e quote di altri fondi immobiliari o di società immobiliari.

Sono per alto ancora oggi molto popolari anche se non come negli anni passati, quando il mercato europeo e Americano è crollato.

Ad oggi sembra invece che stiano tornando di moda e sono interessanti soprattutto per chi vorrebbe investire nel mattone pur senza avere capitale adeguato per comprare un intero portafoglio di investimenti.

Possiamo quindi definire i fondi come un un’ottima soluzione per tutti quelli che sono alla ricerca di investimenti differenziati e gestiti. Allo stesso tempo, però si deve tenere conto in questo caso degli altissimi costi di gestione, come anche dei costi che spesso possono rendere nulli i guadagni conseguiti.

Oggi puoi investire sui fondi direttamente online. Lo puoi fare anche in questo caso, con i miglior broker di trading online, come ad esempio eToro.

Apri subito il tuo conto di trading eToro e investi sui fondi con il social trading e il copy trader!

Migliori investimenti 2018: Investire nel mattone conviene ancora?

Investire nel 2018 in immobili

Investire nel 2018 in immobili: Investire nel mattone conviene ancora?

Investire nel mercato immobiliare potrebbe anche essere un’ottima soluzione. Ma per chi?

Potrebbe essere un argomento vastissimo e vale sempre la pena parlarne, soprattutto adesso che la crisi sta per finire e che è ancora possibile fare ottimi affari praticamente con qualsiasi cifra.

In pratica se hai un buon capitale messo da parte e non hai limiti “logistici”, allora ti conviene questo settore. Puoi gradare anche ad abitazioni oltre oceano.

Se invece preferisci un investimento contenuto e che sia più facile da controllare, il mercato immobiliare italiano è un mercato dove si possono facilmente trovare immobili a prezzo conveniente da mettere a reddito.

Come fare?

Ad oggi la soluzione più conveniente è il mercato turistico, dominato da Booking ed Airbnb (che ti faciliteranno moltissimo nella gestione del tuo immobile.

Allo stesso tempo, puoi puntare su quello degli studenti fuorisede, che ti permette di avere una certa dinamicità e di trattare con clienti disposti a pagare in canone più alto di quello residenziale e dell’affitto concordato.

Se hai anche la possibilità di C ristrutturare un immobile è ancora più vantaggioso, perché acquistare un immobile da ristrutturare adesso e rimetterlo a nuovo, approfittando dei bonus per il risparmio energetico, ti permetterà di ottenere un buon margine di guadagno una volta che il mercato immobiliare inizierà a salire di nuovo.

Come investire nel mattone nel 2018 … senza soldi?

Hai già una casa o un appartamento? Anche in affitto? Puoi guadagnare investendo davvero poco … o quasi nulla.

Airbnb e Booking ti offrono ad esempio la possibilità di guadagnare direttamente affittando la casa o una stanza di casa (ma anche il tuo comodo divano, un’amaca in giardino o un letto soppalcato nella mansarda).

Tutta la gestione è molto semplice e l’unico requisito è il permesso del proprietario dell’abitazione, quindi il tuo o quello del tuo padrone di casa.

Investimenti sicuri nel 2018: considerazioni

Investimenti sicuri 2018 opinioni

Investimenti sicuri 2018: opinioni

E’ chiaro che quando noi parliamo di investimenti cerchiamo sempre investimenti che possono essere considerasti sicuri.

Tutti quelli che vogliono investire e che non hanno un ottimo rapporto con il rischio, ma amano gli investimenti sicuri per il 2018allora possono puntare su:

  1. Titoli di stato
  2. Bond corporate
  3. Conti deposto
  4. Obbligazioni
  5. Buoni postali.

Investire in titoli di stato

Un investimento sicuro e redditizio nel lungo termine può essere quello dei titoli di stato. Non per tutti però! Oggi i titoli di stato sono meno appetibili rispetto a qualche anno addietro. Infatti i BTP statali, continuano a mostrarsi preferibili rispetto a qualsiasi altro bond governativo simile.

Questo lo si deve al fatto stesso che a parità di rischio concreto, il rendimento offerto è certamente molto più allettante e per altro è possibile anche vantare di una tassazione sui rendimenti con un aliquota agevolata rispetto al passato che passa alla percentuale del 12,5%.

In sostanza possiamo considerare i titoli di stato come un investimento sicuro al 100%. Attenzione però alle eccezioni, che sono rare ma esistono: il fallimento dello Stato! In quel caso si perderanno tutti i soldi

Investire nei Bond corporate

Altro tipico esempio di investimento sicuro per il 2018, per altro alternativo ai titoli di stato è rappresentato dai bond corporate, che non sono altro se non delle obbligazioni emesse dalle società private, che riescono a offrire rendimenti abbastanza alti come ad esempio i bond Fiat.

Qui si deve prestare attenzione alle scadenze. Al momento segnaliamo la scadenza settembre 2018, con un rendimento alto che va oltre il 4%.

In pratica si tratta di investimenti a lungo termine, che sono anche definiti come degli investimenti sicuri, ma non per questo privi di rischi. In molti casi, ad esempio parlando di obbligazioni private parliamo del rischio che sale e che sono definiti sicuri proprio per il fatto che tengono conto anche della solidità della società.

Investire sui conti deposito

Altro sistema molto vantaggioso sono i cosiddetti conti deposito su cui conviene ancora investire nel 2018. E’ chiaro che questi sono considerati al apri dei precedenti come tra gli investimenti più sicuri al momento che ci siano.

Ad oggi i conti deposito sono un prodotto bancario che consiste nell’accumulo di denaro, in tutto simile al conto corrente, e che diversamente da quest’ultimo consente di essere remunerato in base alla somma depositata.

Per questo motivo, i rendimenti sono proprio bassi! Quindi sarà veramente difficile trovare rendimenti appetibili. Per altro, devi prestare molta attenzione al fatto che questi presentano delle caratteristiche uniche e quindi:

  • Sono agganciati ad un conto corrente dal quale si possono fare i versamenti di denaro;
  • Non devono essere confusi con i certificati di deposito

Con i conti deposito, in quanto risparmiatore non potrai far altro che impegnarti a non ritirare il denaro che invece sarà vincolato fino ad una certa scadenza, e che andrebbe a perdere il diritto a riscuotere il rendimento offerto.

Infine essi offrono rendimenti a tasso fisso che vanno a proteggere dalla variazione dei tassi nel tempo. In pratica, il conto di deposito vincolato ancora produce maggiori introiti, anche se prevede nella maggior parte dei casi una penale nel caso in cui si voglia sbloccare anticipatamente la somma vincolata.

Investire nei buoni fruttiferi postali

Il 2018 ancora una volta si conferma come un buon anno per i Buoni fruttiferi postali che rappresentano una soluzione sicura anche se non possiamo dire performante.

Questo lo si deve al fatto che sono molto sicuri e come tali sono gli investimenti meno redditizi. Per questo i Buoni fruttiferi postali non hanno margini di profitto ampi; allo stesso tempo, hanno una tassazione agevolata e si possono comprare anche online; qui i rendimenti sono bassi, ma si ha la certezza di riprendere per intero il capitale versato.

Lo possiamo intendere infine come un modo semplice per investimenti pari a 1000 euro. Allo stesso tempo, puoi comprare BFP per 1000 euro, in quanto è garantito dallo Stato, senza costi aggiuntivi riguardanti la gestione, particolarmente adatti se si vuole fare un regalo ad un minore.

>>Leggi ancheGoldman Sachs: dove investire per ottenere + 20%

Investire in beni rifugio 2018: è una buona idea?

Oggi possiamo dire che un altro tipo di investimento molto gettonato è quello legato al bene rifugio. Ve ne sono tanti e tutti con diverse caratteristiche. Dai più conosciuti e gettonati come l’investimento in oro passando per le opere d’arte e i diamanti. Sono tanti e tanti i beni su cui oggi conviene investire, Noi però analizzeremo solo i migliori.

Oro

L’oro ancora una volta è considerato un ottimo investimento; esso è tornato prepotentemente e riperdersi una fetta di mercato che via via negli ultimi anni aveva perso. Esso è stato anche al centro delle discussione che riguarda gli investimenti sicuri.

Se abbiamo deciso di investire in oro è perché esso offre rischi bassi e ritorni abbastanza alti, ma nel lungo periodo.

Al contrario di quello che potrebbe sembrarti, oggi l’oro è un bene rifugio molto volatile! Esso guadagna valore e lo perde molto rapidamente.

Lo abbiamo visto in questi anni, proprio a discapito dell’investimento in criptovalute. Molto lo si deve anche alla situazione mondiale economica estremamente incerta. Per altro se oggi l’oro ha guadagnato valore a ritmo molto spedito, al contrario di quello che potrebbero averti fatto intendere i promotori finanziari, non è sicuramente certa per il futuro.

Purtroppo non sempre le opinioni che riguardano il futuro del prezzo dell’oro sono concordi. Anzi al contrario, sono molto discordanti e chi vorrebbe investirvi dovrebbe tenere conto del fatto che nulla garantisce che in futuro il prezzo dell’oro continuerà a salire.

Come investire in oro?

Se vuoi investire in oro e guadagnare non devi comprarlo fisicamente! Devi sempre ricordare che comprare oro e metterlo sotto il materasso non è esattamente il modo migliore per investire in questo metallo prezioso.

Possedere del rischio fisico non è conveniente per diversi motivi.

Per prima cosa perché è un rischio mantenerlo in casa, dato che in caso di visita dei ladri tutto il nostro investimento andrà in fumo.

Inoltre l’oro fisico viene comprato con una sostanziosa commissione per il gioielliere. Questo vuol dire che anche nel caso di acquisto di lingotti, avremo acquistato oro per un valore almeno il 5% più basso di quello di mercato.

Noi invece ti consigliamo di investire in oro acquistando titoli o anche con il trading online.

Bel primo caso, questi rappresentano oro presso la nostra banca. Tra i vantaggi abbiamo ad esempio, commissioni basse e facilità di vendita anche perché sono meno rischiosi in quanto l’oro che fisicamente rappresentano è distante da casa nostra e custodito, nonché assicurato.

Nel caso in cui tu vuoi investire in oro devi evitare di farsi attirare da lingotti e gioielli, oggetti di sicura bellezza e pregio ma che non sono in alcun modo la modalità migliore per investire in oro.

Apri subito il tuo conto di trading eToro e investi sull’oro e su tutte le materi prime con un conto demo gratuito ed illimitato

Investire nel mercato del Petrolio

Investire nel petrolio nel 2018

Investire nel petrolio nel 2018

Chi ha scelto di investire sul petrolio anche attraverso il trading di CFD oggi ha fatto degli ottimi affari. Questo perché il 2017 ha visto protagonista questo asset per diverso tempo. Infatti il 2017 ha fatto registrare performance superiori alle aspettative con la quotazione del petrolio che ha toccato anche quota +12%.

Se guardiamo al futuro, la visione ottimistica dell’OPEC presuppone che i tagli alla produzione continuino anche nel 2018. Essi infatti rimarranno in vigore sempre fino a quando la saturazione dell’offerta mondiale verrà finalmente eliminata dal mercato.

Le previsioni per il 2018 presenta tuttavia alcuni problemi. Infatti l’Agenzia internazionale per l’energia (AIE) avverte del potenziale per lo shale oil statunitense di continuare ad assorbire quote di mercato, dipingendo per il prezzo del petrolio. Lo potremmo considerare come uno scenario tutt’altro che ideale.

Nonostante tutto occorre sempre che siamo cauti nelle nostre prospettive. Allo stesso tempo è possibile prevedere due macro fasi per il 2018 legate al prezzo del petrolio.

Prezzo del petrolio: le previsioni per la prima metà del 2018

La prima metà del 2018, fa segnare una view abbastanza rialzisti. Infatti l’Arabia Saudita continua a far segnalare la sua intenzione di privatizzare parte di Saudi Aramco, ovvero la società petrolifera statale. In questo caso si parla di un’offerta pubblica iniziale prevista per la fine del 2018.

Questo lo possiamo definire come uno dei motivi principali per lo stato saudita di mantenere la produzione più bassa possibile, in modo da far aumentare il prezzo e guadagnare di più. Allo stesso tempo si prevede che almeno il prezzo mantenga i limiti oggi raggiunti.

Vi è poi anche il rischio legato alla Russia, la quale deve smettere di collaborare al taglio dell’output petrolifero.

Prezzo del petrolio: le previsioni per la seconda metà del 2018

Per la seconda metà del 2018, invece si devono fare i conti con dei fattori differenti. Qui il petrolio potrebbe stabilizzarsi ai livelli attuali verso la fine del 2018. In pratica si potrebbe raggiungere il range tra $58 e $61 al barile per il Brent.

Nel caso questo si dovesse venire a verificare avverrà l’IPO dell’Arabia Saudita, dove i sauditi dovranno occuparsi delle proprie finanze pubbliche.

Infatti i tagli alla produzione hanno creato un buco nei loro budget, e hanno dovuto ricorrere alle riserve.

Si tratta in breve di una posizione fiscalmente instabile, attraverso cui l’Arabia Saudita prima o poi dovrà fare i conti. A questo si affianca anche la produzione di shale oil negli Stati Uniti che oggi sembra rallentare, la spinta a conquistare delle quote di mercato come anche a finanziare nuove trivellazioni nel 2018.

Una volta che il regno ricco di petrolio dirà basta al taglio di produzione, allora potremmo assistere ad un mercato che sarà schiacciato da un eccesso di offerta.

In pratica si tratterebbe di un crollo importante per il prezzo del petrolio non è incluso nelle previsioni più diffuse per il 2018, visto e considerato anche che la domanda continuerà a migliorare lentamente nel corso dell’anno e dovrebbe confermarsi ampiamente favorevole.

Non ci possiamo aspettare altro che un 2018 in definitiva piatto per il prezzo del petrolio, con un target medio di fine anno a quota $ 59 al barile per la quotazione del Brent.

Apri subito il tuo conto di trading eToro e investi sul petrolio sfruttando il social trading e il copy trader!

Investire in diamanti

Investire in diamanti 2018 - conviene

Investire in diamanti 2018 – conviene

Questa scelta potrebbe essere una buona idea? Certamente sì ma a patto che siano presenti dei determinati fattori ad orientare la nostra scelta, come ad esempio:

  • Investimento di lungo e lunghissimo periodo;
  • Non possono essere considerati sicuri e a basso profilo di rischio;
  • Un investimento riservato a chi vuole “speculare”, nel senso di investire una parte del proprio capitale a caccia di guadagni molto consistenti.

Anche in questo caso puoi scegliere di investire in 2 modi differenti:

  1. Acquistando titoli che rappresentano la proprietà di diamanti e questo viene ormai offerto da diverse banche, anche consumer.
  2. Acquistare fisicamente una pietra con certificato, cosa che è sicuramente più complessa a livello di gestione e di sicurezza.

Nota infatti che non è semplice investire in diamanti! Anzi questo è molto complesso rispetto al trading con metalli preziosi.

>>Leggi ancheWarren Buffett e Tony Robbins svelano il miglior modo per investire i propri soldi

Perché investire in diamanti?

  • Produzione e estrazione concentrata nelle mani di pochissime aziende; di queste solo 2 su scala mondiale, hanno il potere di modificare il prezzo a piacimento o quasi.
  • Domanda per fini non estetici, per utilizzi industriali di diamanti, relativamente bassa e dunque scarsamente in grado di muovere il mercato.
  • Nel momento in cui si acquista un diamante, si sta fondamentalmente entrando in società con società come De Beers, che faranno il bello e il cattivo tempo del nostro investimento.

Vale sicuramente la pena investire in questo settore considerando che le aziende sono impeccabilmente gestite da ormai più di un secolo. Allo steso tempo, potrebbe non essere quell’investimento super-sicuro che in molti vorrebbero farti credere.

Potrebbe invece essere un investimento con un profilo di rischio relativamente alto e che tipicamente offre i suoi frutti dopo parecchi anni.

Se sei un trader o un investitore che vuole investire in questo settore, allora i diamanti come investimento possono essere sicuramente tenuti in debita considerazione. In caso contrario, invece, meglio orientarsi verso uno dei tanti strumenti che sono a tua disposizione e che trovi elencati nella lista che ti propongo oggi.

Dove conviene investire i risparmi nel 2018? Conclusioni

Strategie di investimento per il 2018

Strategie di investimento per il 2018

A questo punto, siamo giunti alla nostra conclusione. Abbiamo portato in rassegna differenti alternative di investimento.

Come puoi vedere non mancano le idee su come e dove investire. Le modalità in cui provare ad investire soldi per difendersi dall’inflazione o per accrescere il proprio patrimonio prendendosi dei rischi. Tutto sta a te comprendere bene fino a che punto puoi spingerti e rischiare.

Apri subito il tuo conto di trading eToro e investi nel 2018sfruttando il social trading e il copy trader!

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

TommasoP

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com